Tempo di lettura: 2 minuti

"lievito5"Il GAL Murgia Più mette il punto ad una bella esperienza didattica. Giunge all’atto conclusivo, il progetto “Lievito di sviluppo: marketing territoriale e valorizzazione del prodotto tipico”, – realizzato dal CIOFS/FP Puglia – Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale di Puglia, in RTS con l’Università degli Studi di Bari, Dipartimento di Studi aziendali e giusprivatistici, I.T.C. “Padre A.M. Tannoia” e Gal Murgia Più.

Risultati, prospettive e follow up saranno presentati il prossimo 28 febbraio 2014 presso l’Hotel Pineta  a Ruvo di Puglia a partire dalle ore 10.00.

Il progetto, finanziato da Fondo Sociale Europeo, Ministero del lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Regione Puglia e Provincia di Bari , ha formato – in 1000 ore – di cui 600  di formazione frontale e 400 di stage presso realtà leader del settore (anche il GAL Murgia Più ha ospitato una stagista)  – 18  “tecnici della ristorazione”, professionisti in grado di operare nella produzione, organizzazione ed erogazione dei servizi, unendo competenze in materia di alimentazione a competenze nel campo del marketing e della valorizzazione dei prodotti del territorio.

Un percorso di accompagnamento mirato, sia individuale che di gruppo, ha permesso agli allievi di acquisire competenze nell’ambito del marketing di livello universitario. Così i ragazzi sono stati messi in grado di svolgere una indagine sulla percezione dei prodotti tipici locali da parte degli abitanti del territorio dell’Alta Murgia e di elaborare strategie di marketing utili ai fini della promozione dei prodotti e del territorio di appartenenza. A ciascun allievo, sono quindi stati riconosciuti 12 Crediti Formativi Universitari spendibili entro due anni presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di studi aziendali e Giusprivatistici, nelle seguenti discipline: Statistica 1 (1 CFU) Gestione della produzione (1 CFU) Marketing (2 CFU) Geografia del turismo (2CFU) Tirocinio formativo (6 CFU)

“Per il GAL Murgia Più, Lieviti di Sviluppo è stata una eccellente esperienza d’interazione e azione sociale sul territorio. – spiega il presidente del GAL, dott. Ignazio Di Mauro –  Non si è trattato di fornire solo conoscenze teoriche da mettere in pratica in contesti generici, ma competenze pratiche e basi concettuali contestualizzate, pertanto immediatamente spendibili nel contesto locale.

Forgiare da vicino i professionisti che ora dovranno valorizzare la cultura, le tipicità, le potenzialità del nostro territorio, ci ha permesso di incanalare le tante risorse di questi giovani, sui binari fruttuosi del miglioramento della qualità della vita e dello sviluppo economico dell’Alta Murgia. Presto vedremo i frutti di questo lavoro».

La giornata conclusiva del progetto prevede interventi di:

– prof. Domenico Leogrande dell’Università degli Studi di Bari, sul tema “Riflessioni sulla formazione del tecnico superiore per la ristorazione e la valorizzazione delle produzioni tipiche”;

– dott.ssa Angela Summo e dott.ssa Marilena Mastrorilli, che presenteranno un reportage video-fotografico delle attività svolte;

– dott. Mario Pansini, docente, del Gal Murgia Più.

Modera la giornata tematica il dott. Paolo M. Pinto.