Tempo di lettura: 4 minuti

"pesto"
21 marzo, primo giorno di primavera. Segnatevi la data perché Genova da quel magico venerdì alla fine del mese si apre al mondo con due eventi indimenticabili e legati al suo patrimonio di cultura e tradizione: il
Campionato Mondiale del Pesto e i Rolli Days, l’apertura straordinaria dei Palazzi storici Patrimonio dell’Umanità Unesco. La città, con le sue mostre e il suo desiderio di farsi conoscere, offrirà il meglio di sé. Il Genoa World Championship www.pestochampionship.it è alla sua quinta edizione. L’evento è per il 29 marzo, quando Palazzo Ducale ospiterà la finale del Campionato Mondiale del Pesto. 100 concorrenti provenienti da tutto il mondo si sfidano a colpi di pestello e mortaio nella preparazione del pesto genovese secondo le modalità tradizionali e utilizzando ingredienti autentici e genuini. In occasione del Campionato da venerdì 21 marzo a domenica 30 marzo, i ristoratori liguri esaltano l’offerta di piatti tipici a base di pesto con menù speciali a prezzo fisso. L’elenco è in continuo aggiornamento e visibile online www.pestochampionship.it/it/campionato2014/settimana-dei-ristoratori-2014.html

Protagonista assoluto è il basilico, la profumata piantina da cui sui ricava il pesto. Da qualche anno anche l’Europa riconosce l’unicità del prodotto “genovese”. Per gli appassionati gourmet e i viaggiatori curiosi, l’occasione è quella di scoprire il territorio inseguendo il profumo del basilico. Nei dintorni di Genova la madrepatria incontrastata del basilico è sicuramente Prà, le cui colline a pochi metri da mare hanno un clima ideale per la crescita dell’ortaggio. A Ponente si coltivano ottime piantine dop dalle parti di Andora, Diano, Ceriale, Ortonovo e nella piana d’Albenga, che è forse la zona a più alta densità produttiva. Nel levante nascono piantine DOP a Sori e Recco. Nello Spezzino un ottimo basilico viene prodotto nella Bassa Val di Magra e nel Sarzanese.

Un secondo evento tutto da godere è il Rolli Days. Sabato 29 e domenica 30 marzo i fantastici palazzi storici di Genova, dal 2006 patrimonio Unesco, si apriranno al pubblico. Protagonisti assoluti diquesta edizione saranno i palazzi, raccontati dagli “illustri genovesi” che li hanno abitati. Un itinerario attraverso il centro storico condurrà il visitatore alla scoperta di alcune delle più suggestive dimore storiche e delle famiglie aristocratiche più ricche e potenti di Genova durante il Secolo d’Oro.

Tra le aperture in programma, tutte ad ingresso gratuito: i Musei di Strada NuovaPalazzo Bianco, Palazzo Tursi e Palazzo Rosso, la Galleria di Palazzo Spinola, Palazzo Reale, oltre ad alcuni palazzi privati eccezionalmente visitabili per l’evento.

A breve l’elenco completo delle aperture su www.visitgenoa.it/vivi