Tempo di lettura: 2 minuti

"MICHELIN"
C’è un nuovo tre stelle tra i ristoranti della Guida Michelin in Italia: è il Reale di Castel di Sangro dello chef abruzzese Niko Romito. Lo ha reso noto a Milano Michael Ellis, direttore internazionale delle Guide Michelin, presentando l’edizione italiana 2014 al palazzo dei Giureconsulti. Il Reale è un ristorante gourmet (con soli sei tavoli) ed è anche un centro di formazione per giovani chef. E’ l’ottavo tre stelle in Italia, e il primo in Abruzzo ad ottenere questo riconoscimento.

«E’ semplicemente la realizzazione di un sogno – ha commentato Romito – un risultato meraviglioso. Voglio condividere questa gioia con mia sorella Cristiana e con la mia instancabile squadra, perchè questa è senza dubbio la vittoria di un gruppo».

«E per chi ci chiede cosa succederà – ha aggiunto – rispondo che continueremo a lavorare senza perdere di vista i nostri principi, lo studio in cucina, il lavoro sugli ingredienti e sulle materie prime e soprattutto, senza dimenticare l’importanza della ricerca e dei progetti formativi come la Niko Romito Formazione e Spazio e di cultura gastronomica come Unforketable».

All’evento milanese era presente anche Cristiana Romito, sorella di Niko, il cui ruolo è da sempre fondamentale nella crescita del ristorante.

«Niko Romito, con la sua terza stella Michelin, è il vessillo dell’Abruzzo del primato, dell’unicità, della qualità, e dell’innovazione» ha detto il presidente della Giunta regionale abruzzese, Gianni Chiodi. «Auguri ad un coraggioso esteta dell’arte culinaria, a sua sorella Cristiana e a tutto lo staff per lo straordinario risultato raggiunto».

Nella Guida 2014 sono 33 i nuovi ristoranti con 1 stella e 3 i nuovi ristoranti con 2 stelle: Vincenzo Candiano del Don Serafino di Ragusa, Devero di Cavenago Brianza dello chef Enrico Bartolini, e il Villa Feltrinelli a Gargnano sul lago di Garda (Brescia) di Stefano Baiocco. In totale sono 281 i ristoranti a una stella e 40 quelli a due stelle. Nessuno di quelli che avevano tre stelle è stato ‘retrocessò.

Tra i ristoranti che hanno ricevuto la loro prima stella, ben cinque si trovano in Veneto (tra cui due a Venezia) e altrettanti in Trentino Alto Adige. Al sud la Puglia si difende bene con tre nuovi ingressi nel circolo degli stellati e sono: Angelo Sabatelli  di Monopoli, Felice Sgarra di Andria e Maria Cicorella di Conversano.

In foto i tre nuovi ingressi pugliesi nella prestigiosa bibbia della gastronomia mondiale Michelin.