Tempo di lettura: 3 minuti

"priscilla"
Alla 70a edizione del Festival del Cinema di Venezia era presente la showgirl Priscilla Lagioia, che ha condotto uno “speciale” per una web tv romana. Nonostante la massiccia presenza di giornalisti e testate nazionali ed estere, è riuscita ad intervistare registi ed attori internazionali. Complice la sua bellezza e simpatia, oltre alla capacità di disimpegnarsi con le varie lingue, Priscilla ha avuto modo di incontrare artisti da tutto il mondo, confluiti in quel di Venezia non solo per ragioni promozionali ma anche per godere di quell’atmosfera davvero unica. Tra questi anche il fascinoso George Clooney, protagonista di Gravity .

Fotomodella, attrice, showgirl. Priscilla, non si può negare che tu sia molto attiva nel mondo dello spettacolo, ma è qualcosa che hai cercato o che è arrivata per caso?

Credo che le cose non capitino mai per caso . Fin da piccola avrei voluto diventare una  psicologa, poi però ho studiato Scienze Politiche ed ho vinto una borsa di studio per un master in regia a New York, cosi’ mi sono ritrovata a fare casting ed a partecipare a films e fiction televisive. A questo punto direi che in certi casi il destino ci guida.

"priscilla6"
Come mai ti sei trovata a condurre questo programma a Venezia?

Ho conosciuto il produttore della web tv durante un programma in Toscana. Tra l’altro la casualità ha voluto che il produttore avesse lo stesso nome e cognome di mio nonno. Ho gia’ lavorato con questa web tv durante il Festival di Sanremo e quindi è stato per me un piacere continuare questa collaborazione.

Le scorribande di Priscilla, armata di microfono e di un sorriso irresistibile, tra il Lido e le varie locations in cui si aggiravano gli addetti ai lavori, hanno dato l’occasione alla web tv di ricevere numerosi inviti presso festival del cinema da ogni parte del mondo. Decisamente una grande parata di stelle sul red carpet di questa edizione del Festival che, nonostante la crisi internazionale abbia mostrato i suoi effetti, si è dimostrato all’altezza della tradizione, con un parterre di assoluto prestigio e varie proposte cinematografiche davvero interessanti. C’erano attori, registi, produttori. Ma molta emozione si leggeva sul volto degli artisti esordienti, alle prese con un cammino appena agli inizi.

Priscilla, quanto conta la determinazione in campo artistico?

Il carattere è tutto nella vita, in generale. Se non sei determinato non vai avanti.

Con le altre ragazze che rapporto si instaura? Ci si aiuta o c’è molta concorrenza?

Direi che c’è tanta concorrenza. Ognuna, ovviamente, ci tiene ad arrivare a certi traguardi, ma io ritengo che si possano raggiungere senza necessariamente farsi la guerra.

Oggi molti giovani cercano il successo attraverso la partecipazione a reality e talent show. Pensi possa essere utile per arrivare al successo?

No, a mio parere è utile per avere una popolarità momentanea e per fare qualche serata in discoteca, ma nulla di più. Il successo lo si crea facendo qualcosa di concreto.

Tornando al Festival, le pellicole che sono già arrivate nelle sale cinematografiche hanno richiamato un buon numero di spettatori, a dimostrazione della bontà delle proposte. Nel corso dello “speciale”, tra le varie personalità intervistate da Priscilla, troveremo l’amatissima Maria Grazia Cucinotta ed il regista cinese Kim Ki-duk (già vincitore del Leone d’Oro), e questo solo per darvi una ghiotta anticipazione.