Tempo di lettura: 1 minuto

"Vino
Gustare la migliore produzione d’eccellenza dei viticoltori pugliesi e l’esplorazione del sistema rurale di Grottaglie (Taranto) e dintorni: tutto questo è ‘Vino e musicà". Così, a Bari, l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, ha presentato la rassegna in programma il 3 e 4 agosto nel quartiere delle Ceramiche di Grottaglie.Per due giorni via Crispi, la strada che accoglie le botteghe di ceramica, sarà arricchita da stand artigianali ed enogastronomici e da perfomance artistiche: "Ben 36 produttori – ha aggiunto l’assessore – daranno spazio e risalto ai vitigni autoctoni. L’iniziativa consentirà anche di dar risalto al ruolo dell’artigianato artistico grazie ai percorsi nell’antico quartiere delle ceramiche. Previsti percorsi di degustazione legati a taralli e friselle, olio extravergine e caciocavallo, e alla cozza tarantina".

"Per questa edizione – ha spiegato Ida de Carolis, presidente dell’Associazione "Intersezione" e organizzatrice di Vino e Musica – abbiamo indetto un premio legato alle migliori eccellenze presentate durante la manifestazione. L’intento è di far riscoprire Grottaglie, Taranto e le sue bellissime realtà limitrofe". La terracotta sarà protagonista della mostra allestita all’interno di Casa Vestita: l’esposizione di quest’anno si intitola "Cotture, ceramica da fuoco in Puglia", un viaggio attraverso le diverse forme ceramiche utilizzate nel corso dei secoli per la cottura degli alimenti. Una serie di eventi collaterali offrirà inoltre la possibilità di passare una piacevole vacanza: gli itinerari della green road tra le masserie, la visita al museo del primitivo, le escursioni nelle gravine e la pesca turistica nel golfo di Taranto.