Tempo di lettura: 2 minuti

"jazz"Partirà, oggi, 17 luglio, alle 21,30, la seconda edizione di «Jazz al Cinema», la rassegna musicale dedicata agli incontri tra il jazz e il mondo del cinema, curata da Mike Zonno all’Arena Vignola di Polignano a Mare (organizzazione a cura di Savino Vignola e Mimmo Colangelo).

Il primo appuntamento prevede una selezione di brani tratti dalla colonna sonora del film «Ultimo tango a Parigi» di Bernardo Bertolucci e firmati dal sassofonista argentino Gato Barbieri. A portarli in scena (con l’ausilio delle immagini cinematografiche, scelte da Mike Zonno) saranno i «The Bumps»: Vince Abbracciante (fisarmonica e piano elettrico), Davide Penta (basso), Antonio Di Lorenzo (batteria), Fabrizio Scarafile (sax).

Leandro “Gato” Barbieri (Rosario, 28 novembre 1934) è un sassofonista jazz argentino. Figlio di un carpentiere con la passione per il violino, studia clarinetto, sassofono e composizione a Buenos Aires. Nel 1953 entra a far parte dell’orchestra di Lalo Schifrin e si dedica completamente al sax tenore. Nel 1962 si trasferisce a Roma dove registra per il giovane arrangiatore Ennio Morricone l’assolo in "sapore di sale" di Gino Paoli. Inizialmente influenzato da sassofonisti come John Coltrane e da altri artisti del free jazz, nel 1967 incide i primi due dischi pubblicati con il suo nome. Nel duo con Dollar Brand 1968 imprime alla sua musica una svolta nel recupero delle musicalità sud-americane, creando un suo personalissimo stile con il quale fonde soluzioni tecniche più tipicamente jazzistiche con le sonorità e i ritmi sudamericani. Nel 1972 collabora con Bernardo Bertolucci componendo la colonna sonora del film «Ultimo tango a Parigi», che gli è valso un Grammy Award.