Tempo di lettura: 2 minuti

"Mordi
Non si affievolisce l’eco della manifestazione mondiale “Mordi la Puglia” che ha visto offrire in decine di ristoranti italiani nel mondo il piatto per eccellenza della gastronomia pugliese “Riso Patate e Cozze”, rivista nella classica tradizione o nella variante estiva con le zucchine o con altre "rivisitazioni" dettate dalla reperibilità degli ingredienti.

Organizzata dal giornalista enogastronomico Sandro Romano Console per il Sud Italia dell’Accademia Italiana Gastronomia Storica (coadiuvata da una folta schiera di collaboratori che ha visto come Media Parter il nostro LSDmagazine ed il portale Oraviaggiando) ha ottenuto diverse reazioni positive da Phuket agli Stati Uniti per la prima volta tutti in rete per omaggiare la cucina pugliese. Noi di LSDmagazine abbiamo avuto modo di visitare la “Locanda di Federico” nel cuore del centro storico di Bari. Gestito dalle sapienti cure di Gianluca Spagnuolo possiamo dire che abbiamo mangiato decisamente bene. Le varie portate dall’antipasto al dolce accompagnate da un ottimo primitivo di Manduria hanno reso la cena un momento unico e speciale condida dall’immancabile porzione (con un doveroso bis) di Riso Patate e Cozze, andata a ruba soprattutto tra i clienti d’oltralpe. Senza giungere ad esagerazioni che poi magari finiscono per sopraffare il sapore dell’ingrediente base, arricchire un piatto con un condimento adatto è senz’altro la via per aprire prospettive di gusto spesso inimmaginabili, per questo a mio avviso dovrebbe essere inserita la zucchina, nella preparazione della Tiella. Da notare anche nel menù una gustosissima zuppa di pesce, ricca e gustosa e piccante al punto giusto. In questo locale tantissimi sono i turisti che vi fanno visita ed è facile riuscire a scambiare qualche parola e fare un giro nei viottoli del centro storico di Bari.
"MordiSperiamo di dover essere partecipi ancora di iniziative del genere e lunga vita a Sandro Romano che in un momento di pressappochismo e di crisi economica continuano ad insistere per proporre la nostra cucina degna sicuramente di entrare nell’olimpo dei grandi ristoranti senza necessariamente avere il beneplacito dalla blasonata guida Michelin, bibbia della gastronomia mondiale.

Per informazioni: www.lalocandadifederico.com

Foto di Eleonora Gagliano Candela