Tempo di lettura: 4 minuti

"vino"Stilato l’elenco definitivo degli illustri componenti i gruppi che valuteranno i vini partecipanti a Radici del Sud giunto quest’anno alla sua ottava edizione (resort Masseria Caselli, Carovigno, 5/10 giugno).

Negli anni l’incessante opera di divulgazione e alfabetizzazione messa in campo da Radici Wines ideata da Nicola Campanile, con la collaborazione di Luciano Pignataro, dei produttori pugliesi e di tutto il Sud, insieme al costante contributo degli assessorati regionali pugliesi all’Agricoltura e al Turismo è riuscita a convogliare l’attenzione dell’entourage mondiale del vino sul fenomeno nostrano. Nella fitta rete costruita da Franco Ziliani sono caduti i principali specialisti del settore che con specifico interesse oggi si rivolgono al mondo dei nostri autoctoni come ad un comparto sufficientemente affermato e quotato ma ancora in evoluzione e con margini di sviluppo alquanto promettenti.
Affascinati dal contesto storico culturale in cui la produzione autoctona meridionale prende vita rispettando tradizioni millenarie che la legano profondamente al territorio, dal Giappone come dalla Repubblica Ceca, dalla Danimarca, dalla Norvegia, dalla Polonia, dal Belgio, dalla Norvegia, dall’Australia e dall’America interverranno a Radici numerosi e competenti addetti ai lavori desiderosi di cogliere i progressi conseguiti e le migliori suggestioni suggerite dai vini in esame a Radici con l’intento di arricchire, fra questi molti i wine buyer presenti, i loro cataloghi degli esempi più significativi da promuovere nei relativi paesi di provenienza.
Tra i giornalisti internazionali per la prima volta a Radici anche celebri giornalisti provenienti dalla Cina (Jiang Lu), Usa (William Nesto), Inghilterra (Walter Speller) e anche celebri esperti nazionali come Daniele Camilli, Fabio Giavedoni, Roberto Giuliani e Vito Intini che insieme a ristoratori, enotecari del Sud metteranno a disposizione la loro profonda conoscenza e il loro bagaglio di esperienza per trasmettere agli ospiti esteri meno addentro al sistema della produzione autoctona locale strumenti e competenze per comprendere profondamente l’intima essenza e la magia dei vini dei secolari vitigni del Sud Italia.

Componenti giuria esperti internazionali

Walter Speller UK (wine-writer) PRESIDENTE GIURIA collaboratore e responsabile per l’Italia del sito Internet JancisRobinson.com animatore del sito Internet www.walterspeller.com

Bil Nesto USA (wine-writer) Master of wine, docente alla Boston University contributing Editor di Sante Magazine e di Massachusetts Beverage Business

Frances Di Savino USA (wine-writer) autrice del libro The World of Sicilian wine University of California Press

Jiang Lu CINA (wine-writer) capo redattore ed editore di Wine On Line Cina

Wojtek Bonkovski POLONIA (wine writer) curatore del blog Polish Wine Guide e del blog Winicjatywa

Marianne Johnsen NORVEGIA (wine-writer) giornalista free lance e sommelier

Daniele Cernilli ITALIA (giornalista) già direttore del Gambero rosso editore e co-curatore della Guida Vini d’Italia direttore del sito Internet Doctor Wine

Vito Intini – ITALIA (Pro – Presidente ONAV)

Flaming Laugesen REPUBBLICA CECA (wine-buyer) importatore di vini italiani con la società Via del vino

Frank van den Bogaert BELGIO (wine-buyer) importatore di vini con la società Wine Brands Ambassadors

Hiroto Sasaki GIAPPONE (wine-buyer) importatore responsabile di Anima s.r.l.

Marcin Witek POLONIA (wine-buyer) – importatore Kondrat Varsavia

Elisabeth Babinska Poletti POLONIA (broker Elle Wine, consulente di importatori di vini italiani in Polonia

Matt Paul AUSTRALIA (wine-buyer) importatore di vini italiani con Trembath and Taylor e animatore dell’on line shop Vino Italiano.com

Stefan Jensen DANIMARCA (wine-buyer) importatore di vini in Danimarca con la società Winewise

Nicola Biscardo USA – (wine-buyer) importatore di vini italiani negli Stati Uniti con la società Conexport Italy

Brad Jensen USA (wine-buyer) Importatore negli Stati Uniti con la società Bon Vivant Imports

Jim Hutchinson USA (wine-buyer) responsabile import di vini italiani negli USA per Domenico Valentino

Componenti giuria esperti nazionali

Francesco Muci – PUGLIA – PRESIDENTE – Coordinatore Slow-Wine Puglia

Andrea Terraneo – LOMBARDIA – Presidente Vinarius

Roberto Giuliani LAZIO – (giornalista) responsabile sito Internet LaVINIum

Fabio Giavedoni EMILIA ROMAGNA responsabile guida Slow-wine

Steve Blandford AUSTRALIA – Enoteche Cremone Cellars – Sidney

Giulio Cantatore – PUGLIA – Enoteca Angolo Divino – Ruvo di P. (Ba)

Ilaria Donateo – PUGLIA – Enoteca Sapori D’Arneo – Porto Cesareo (Le)

Nicola Bove – PUGLIA – Slow-wine Puglia

Pierluigi Pipoli – PUGLIA – Enoteca il Tralcio – Monopoli (Ba)

Rossella Ricci – PUGLIA – Ristorante Al fornello da Ricci – Ceglie M. (Br)

Francesco Russo – BASILICATA – Ristorante La Locandiera – Bernalda (Mt)

Carmine Fischetti – CAMPANIA – Ristorante Oasis – Vallesaccarda (Bn)

Enrico Malgi – CAMPANIA – Giornalista – lucianopignatarowineblog

Gennaro Convertini – CALABRIA – Presidente AIS Calabria

Maria Luce Dato – CALABRIA – Taverna Kerkira – Bagnara Calabra

Stefano Gurrera – SICILIA – giornalista cronachedigusto.it

Piena fiducia da parte delle aziende produttrici di vino da vitigno autoctono nelle opportunità offerte da Radici del Sud che in questi giorni mette a punto gli ultimi dettagli dell’evento che si delinea come il primo vero e proprio salone del vino di primario riferimento nel panorama meridionale.

Fra poco più di un mese la manifestazione avrà inizio e mai come quest’anno sono evidenti i vantaggi che i produttori potranno cogliere se non si lasceranno sfuggire l’occasione di partecipare con la gamma di cantina al completo. In un momento in cui istintivamente, ma poco ragionevolmente, non verrebbe fatto di allargare i propri orizzonti e lanciarsi in nuove imprese e progetti, il messaggio di Radici fa breccia e convince della necessità di forzare le proprie resistenze e accogliere con fiducia e ottimismo l’idea di rivolgersi a nuovi mercati e prospettive di sviluppo approfittando delle possibilità suggerite e favorite da Radici del Sud di approcciare affermati esperti di settore e un pubblico competente, interessato e appassionato.

Con soddisfazione per il grande numero di richieste di partecipazione registrate finora pubblichiamo l’elenco delle aziende che hanno già aderito al Salone del vino autoctono meridionale Radici del Sud 2013 ricordando che a breve scadrà il tempo utile per provvedere alle iscrizioni.