Tempo di lettura: 2 minuti

"AntonioL’associazione culturale “GENS NOVA” di Bari presieduta dal prof. avv. Antonio Maria La Scala, in collaborazione con l’Università “Lum Jean Monnet” di Casamassima (Ba), ha organizzato sabato 13 aprile (inizio dei lavori ore 9.30) presso la sala conferenze dell’Hotel Palace (via Francesco Lombardi 13, Bari) il convegno internazionale dal titolo “Tecniche investigative a confronto nel contrasto alla criminalità organizzata”. L’evento, promosso da Pubblika – ufficio stampa’ di Luigi Bramato e Stefania Ferrante, con il patrocinio del Consolato Generale – Repubblica d’Albania in Bari e del Consolato Onorario della Repubblica di Ungheria – Circoscrizione Puglia – Basilicata – Abruzzo e Molise, ha l’intento di proporre, all’intera comunità, un momento di incontro tra diversi Paesi dell’Est Europa per mettere a confronto le differenti tecniche investigative utilizzate nel contrasto alla criminalità organizzata. Si tratta di una riflessione ad ampio raggio sull’evoluzione delle strategie mese in campo anche in riferimento alle vicende storiche di ciascuno Stato. Sarà possibile, così, avere una testimonianza diretta e concreta di ciò che oggi si sta attuando per la sicurezza dei cittadini. Interverranno alti Funzionari della Polizia di Stato e non, provenienti da Albania, Kosovo, Romania e Ungheria: Fadil Canaj – ex Capo della Polizia di Stato di Tirana, Gentian Jahjolli – Direttore degli Accordi Esteri- Ministero degli Interni Repubblica d’Albania,Tirana, Ten. Col Fatos Haziri – Polizia Kosovo, Carmen Frandeș – Ispettore di Polizia – Distretto di Tȃrgu Mureș, Prof. Dr. Carmine Arena- Console Onorario della Repubblica di Ungheria- Circoscrizione Puglia – Basilicata – Abruzzo e Molise. L’avvocato penalista Antonio Maria La Scala, e docente diritto penale Università Lum Jean Monnet, in rappresentanza dell’Italia. Ciascun relatore sarà chiamato, quindi, ad esporre sulle tecniche investigative impiegate nel proprio Paese di provenienza, dalle più innovative a quelle più consolidate che conservano retaggi storici e culturali propri del territorio. Con dati alla mano si ha l’intenzione di dar luogo ad un dibattito informativo e formativo, rivolto a studenti di Giurisprudenza, membri appartenenti alle Forze di Polizia Locali e a tutta la cittadinanza attiva nell’interesse comune di un Territorio non afflitto dalla piaga della criminalità.

  In foto il prof. avv. Antonio Maria La Scala