Tempo di lettura: 2 minuti

"IIn occasione dell’edizione del Bif&st 2013 (16-23 marzo ) dedicata a Federico Fellini nel ventennale della scomparsa, la sala Murat di Bari ospita una mostra inaugurata il 1° marzo e che durerà fino al 23, dal titolo I disegni di Federico Fellini dal Libro dei Sogni. L’esposizione, curata dalla nipote del regista, Francesca Fabbri Fellini, presenta 584 fogli illustrati e commentati dal Maestro. I disegni traducono i suoi sogni nel giro di trent’anni, dal 1960 agli anni Novanta, a cominciare dai cinque anni in cui Fellini si sottopose a terapia psicoanalitica presso il medico junghiano Ernst Bernhard. Il Libro dei Sogni è il titolo dell’intera raccolta onirica che ha già avuto una prima edizione nel 2007 curata da Tullio Kezich per Rizzoli. A quella italiana hanno fatto seguito altre tre edizioni in inglese, francese e tedesco, ed è in programma un’edizione in cinese.
La raccolta è composta di due parti, la prima, più piccola, che ingloba i sogni dal 30 novembre del ’60 fino al 2 agosto ’68; la seconda dal febbraio ’73 al 1982 incluso. A queste due parti si aggiungono fogli sparsi e appunti risalenti agli anni ’90. Lo stesso regista definisce l’intera raccolta “un insieme di segnacci, appunti affrettati e sgrammaticati”. Fellini consultava spesso il Libro dei Sogni e non si sa se i suoi film siano ispirati dalle sue visioni oniriche o il contrario.

Il Libro è pieno di personaggi della sua vita pubblica e privata, come Mastroianni, Sandra Milo, Anita Ekberg, Sophia Loren, Giulietta Masina; è pieno anche di incubi, di riferimenti alla famiglia e ai luoghi d’origine. Osserva il giornalista Vincenzo Mollica, amico di Fellini, che per il Maestro questa raccolta di disegni e appunti era un codice aperto, dove ciascuno avrebbe potuto vedere ciò che voleva, e proprio a tale proposito lo stesso Fellini disse a Mollica tornando da Tokio: “Non sarebbe bellissimo mostrarli ai lettori giapponesi solo così come sono, senza alcuna traduzione, misteriosi e sospesi?”.
Recentemente il Libro dei Sogni è stato digitalizzato dall’editore Guaraldi.

I DISEGNI DI FEDERICO FELLINI DAL LIBRO DEI SOGNI
1-23 marzo 2013
Sala Murat, piazza del Ferrarese Borgo antico BARI
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.