Tempo di lettura: 3 minuti

"Cuochi
Appena archiviato Masterchef (grazie al quale Sky Uno ha superato lo sbarramento di 1 milione di telespettatori ndr.), Rai1 si prepara a riaccendere i fornelli in prima serata: da aprile arriva il nuovo game show (titolo solo provvisorio Cuochi nella Tormenta), guidato dalla popolare conduttrice Antonella Clerici, cui va dato atto di essere stata la pioniera di un trend inarrestabile, alimentato da molteplici fattori, la cura della realizzazione dei ‘cooking show’, di successo, e soprattutto, il clima familiare e rassicurante tipico di questo genere televisivo.

Per la bionda e simpatica conduttrice una gara tra aspiranti cuochi, non a mezzogiorno ma in prima serata. Ma che, come confermato dal direttore della rete ammiraglia della tv di stato Giancarlo Leone «non ha nulla a che vedere con La Prova del Cuoco. Si tratterà di una vera e propria battaglia tra i fornelli. Un progetto ancora in fase di definizione e su cui non posso per ovvie ragioni sbilanciarmi, ma a cui Rai1 guarda con attenzione. Il linguaggio televisivo – insiste Leone – cresce, e in Italia in particolare il pubblico con i tanti canali a disposizione ha avuto modo di capire come è cambiata la tv». Di più sul nuovo show della Clerici il direttore di Rai1 non vuole dire «non abbiamo ancora deciso il titolo» ma conferma che partirà alla fine di aprile «subito dopo Red Or Black, per un totale al momento di sei puntate previste».

Un format inedito nato e pensato in Italia: sarà una vera e propria gara tra cuochi non professionisti, persone comuni che nella vita fanno un altro mestiere ma che coltivano una grande passione per la cucina. La bionda conduttrice aveva del resto manifestato in più occasioni il desiderio di un talent in prima serata, dopo l’esperienza del ‘Ristorante», reality trasmesso nel 2005 sempre sulla prima rete Rai ma criticato e contestato a causa dei frequenti litigi tra i concorrenti, tredici personaggi del mondo dello spettacolo alle prese con la gestione. Questa volta i vip non saranno in gara ma solo ospiti a supporto di otto concorrenti che daranno una mano alla realizzazione del piatto. Niente giudici famosi o chef pluripremiati: a dare i voti. La degustazione della piatto avverrà al buio, quindi nessuno saprà quale dei due piatti sta per giudicare. Ogni settimana sarà proclamato un vincitore che accederà di diritto alla finalissima. Nell’attesa di rivedere la bionda Clerici in prime time alle prese con aspiranti cuochi, si fanno già largo nuovi format nell’ormai vasto panorama dei programmi che hanno la cucina come cuore pulsante. Il 22 febbraio alle 21 su FoxLife è partito lo show ‘Aiuto, Stiamo ingrassando! (10 puntate prodotte da Magnolia per Fox International Channels Italy) con lo chef-scienziato Marco Bianchi. Il ricercatore biochimico si concentra ora sui genitori pigri e in sovrappeso. Mentre ‘Ricette vincentì porta invece su Nat Geo Adventure (canale 410 di Sky), dal 25 febbraio ogni lunedì alle 20, una sfida culinaria interessante: due squadre di amanti del buon cibo e la possibilità di trasformare la propria passione in un vero affare. Il cooking show è condotto da Gizzi Erskine, food writer e chef, e James Averdieck, fondatore del brand leader nel mondo dolciario Gue Puds. Per la primavera è invece previsto l’arrivo di ‘Cucine da Incubo Italià la nuova produzione di Fox International Channels Italy, realizzata da Endemol che andrà in onda su Fox Life (canale 114 di Sky). Se siete fan appassionati del crudelissimo Gordon Ramsay e nel celebre «Kitchen Nightmares», il Ramsey italico non vi deluderà: Sarà il rinomato Antonino Cannavacciuolo, chef partenopeo che, a dispetto della giovane età, classe 1975, è considerato uno tra i migliori chef nazionali. Sky Uno, intanto è già pronta a replicare il successo per la prossima stagione di Masterchef con la stessa triade di chef: Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco.