Tempo di lettura: 3 minuti

"Radio
Più di 1700 studenti e 120 docenti coinvolti in circa 60 istituti scolastici. Riconoscimenti a livello nazionale come il “Premio Libero Grassi” per la miglior sceneggiatura di uno spot radiofonico antiusura e il partenariato per il terzo anno consecutivo con la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie organizzata da Libera a Firenze il 16 marzo 2013. Un successo crescente di visitatori e ascoltatori testimoniato dall’attenzione di media locali e nazionali. In sette anni la web radio antimafia Radio Kreattiva, nata da un progetto dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità del Comune di Bari e dell’associazione culturale Kreattiva, si è ritagliata un ruolo di primo piano nella formazione dei ragazzi delle scuole baresi sui temi dell’antimafia sociale e nella promozione della cultura della legalità.
Da ieri alle 16 sono ripartite le trasmissioni di Radio Kreattiva (www.radiokreattiva.net). Lo scorso anno fu Caparezza a dare il via alle attività, quest’anno si parte ancora dalla musica. Sarà Roy Paci infatti il volto di Radio Kreattiva: il cantante e musicista siciliano da qualche anno “trapiantato” in Salento da sempre in prima linea contro le mafie, nei prossimi giorni invierà un video-saluto ai piccoli speaker, visibile sul sito di Radio Kreattiva e presto sarà a Bari per partecipare agli eventi pubblici organizzati dall’emittente.

"Radio
Quella di Roy è solo l’ultima collaborazione illustre che la web-radio può vantare, avendo già ospitato numerosi parenti di vittime innocenti di mafia e protagonisti dell’antimafia che in ogni occasione hanno manifestato il proprio appoggio convinto alle iniziative dello staff di Radio Kreattiva: da capitano Ultimo a Rita Borsellino, da Pietro Grasso a Giovanni Impastato, da don Luigi Ciotti a Pinuccio e Lella Fazio.
Negli appuntamenti pubblici organizzati periodicamente da Radio Kreattiva nelle scuole o all’interno di beni confiscati alla mafia, i ragazzi si confrontano sulle tematiche affrontate durante l’anno scolastico (l’ecomafia, le agromafie, i beni confiscati e le mafie internazionali) e su temi di più stretta attualità. Anche gli artisti sono una parte essenziale del lavoro: ai testimonial famosi intervistati dai ragazzi, come Lucio Dalla, Erica Mou, Daniele Silvestri, è affidato spesso il compito di realizzare piccoli spot per valorizzare il lavoro svolto dai ragazzi in classe e amplificare i messaggi di Radio Kreattiva. Il tutto viene poi concentrato negli appuntamenti pubblici, momento fondamentale del percorso di crescita dei piccoli “kreattivi” che culmina a maggio nella maratona finale antimafia conclusiva dell’anno scolastico e che lo scorso anno ha portato oltre 800 persone in piazza Europa al quartiere San Paolo di Bari.
Radio Kreattiva è un presidio di legalità sul territorio interamente nelle mani di piccoli giornalisti radiofonici. Gli studenti delle scuole secondarie di primo grado – da quest’anno tutte le scuole baresi saranno coinvolte – sono impegnati quotidianamente, sotto la guida degli operatori di Radio Kreattiva e con il pieno coinvolgimento di docenti e genitori, nella costruzione di un palinsesto quotidiano di informazione tematica. Divisi in redazioni di quartiere, i giovani redattori tastano il polso alla comunità, intervistano passanti, commercianti realizzano mini-reportage, in sostanza danno voce al proprio quartiere, ai suoi punti di forza e alle difficoltà che attraversa. Realizzano rubriche come Raccontami di un bene confiscato, viaggio alla scoperta di come vengono riutilizzati i beni confiscati, Mafia e donne, storie di mafia al femminile e Principi di legalità, uno spazio che spiega in modo creativo gli articoli della Costituzione italiana ai ragazzi delle scuole.
Tutti i contenuti prodotti dalle redazioni territoriali sono disponibili 24 ore su 24 sul sito www.radiokreattiva.net in diretta, in podcasting e scaricabili e in contemporanea sulla pagina facebook RADIOKREATTIVA BARI, una sorta di diario di bordo del lavoro svolto dove i ragazzi commentano e condividono le proprie impressioni, notizie e curiosità. Attraverso il progetto di Radio Kreattiva gli studenti apprendono la base dei linguaggi del web e radiofonici, imparano a confrontarsi tra loro e con gli adulti, vengono orientati allo sviluppo di una coscienza critica e al rispetto delle leggi. I ragazzi nei prossimi mesi lavoreranno inoltre ad uno speciale sulle vite di due vittime di mafia come Peppino Impastato, a 35 anni dalla sua morte, e il giovane barese Gaetano Marchitelli, in occasione del decennale del suo assassinio.

Per info ulteriori consultare il sito www.radiokreattiva.net e la pagina facebook RADIOKREATTIVA BARI.