Tempo di lettura: 2 minuti

"NiccolòLa celebre Iena, Niccolò Torielli, sarà presente in Basilicata, all’Efab di Potenza, nella notte di San Silvestro, lunedì 31 dicembre, con il suo “Sconvolt quiz live show”. Inquadrarlo come membro del programma di Italia 1, però è limitativo, perché questo ragazzo è alle prese con tante attività inerenti al mondo televisivo, tra cui il programma di informazione scientifica di Italia1, “Archimede”.

Com’è nato il quiz da te ideato?

È stata una cosa abbastanza fisiologica. Io sono cresciuto nei locali, con il mio socio, il mio autore Giuseppe Longinotti. Una sera in discoteca, volevamo fare qualcosa per poterla raccontare. Non come avevano fatto in tanti altri modi, con inchieste piuttosto che con documentari. Allora abbiamo pensato ad un quiz a tarda notte con domande semplici, in quanto a fine serata, dopo che magari si è ballato tanto, si è un po’ stanchi e vediamo che risposte otteniamo.

Qual è il tuo punto di vista riguardo il clubbing?

Ti dico, io sono molto ottimista ed entusiasta. Perché ho avuto la fortuna di lavorare e conoscere degli organizzatori eccezionali, che oltre a propormi dei dj mondiali, puntano a creare delle situazioni mondiali. Cercare questa internazionalità è una cosa molto bella ed è anche uno spunto per creare aggregazione. Io vedo veramente il mondo della notte in Italia come un campo eccezionale, un’industria che concede posti di lavoro, genera del divertimento e in questo momento ci vuole.

Come si svolgerà la tua performance?

Porterò il mio spettacolo dal vivo, dunque non ci saranno le telecamere. Farò lo Sconvolt Quiz live show che è uno spettacolo di intrattenimento dove alla fine vengono alcune persone sul palco e coinvolgo tutto il pubblico. Con le telecamere siamo io e l’intervistato. All’Efab saremo io e il pubblico. Questo è uno spettacolo che porto in giro in tutta Italia da circa 3 anni. Cambiano le parole, perché comunque c’è una buona dose di improvvisazione, ma l’innesto è sempre lo stesso, modificato, in parte, in base a quello che si vive.

Dopo il programma in prima serata, dopo lo sconvolt quiz, dopo la pubblicità, cosa ci dobbiamo attendere da Niccolò?

Innanzitutto spero di fare sempre tutto nel migliore dei modi. Ho la fortuna di avere un’ eccezionale squadra di autori. Spero di fare le cose nel migliore dei modi. Sicuramente non si vedrà sempre agli occhi del pubblico, ma l’impegno c’è sempre, ce la mettiamo tutta.