Tempo di lettura: 3 minuti

"RepubblicaIn questo clima di austerity, con il desiderio impellente e diffuso di poter affrontare nuovi scenari nel 2013, per San Silvestro pare doveroso tornare a festeggiamenti sobri, nel segno del buon auspicio e della tradizione, senza però rinunciare a cornici suggestive e concedendosi comunque una fuga fuori confine. Dove? Nelle magiche città ceche.

Il conto alla rovescia è partito. Dove andare per San Silvestro, senza esagerare ma senza precludersi il ricordo di una notte indimenticabile? In terra ceca, dove la tradizione è ancora di casa, non si contano le proposte per l’addio al 2012 e il benvenuto al 2013. Proposte davvero per tutti –famiglie, innamorati, giovani, senior, comitive- e per tutte le tasche. Spunti diversi, tutti carichi di fascino, dal tradizionale Capodanno in città al soggiorno in uno chalet di montagna, dalle iniziative speciali dei grand hotel alle pensioni di charme in campagna, dai festeggiamenti in battello sul fiume a quelli nel caldo abbraccio vaporoso delle acque termali… Non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Qui vi proponiamo solo qualche spunto tra i tanti.
La capitale, ovviamente. Intramontabile, irrinunciabile. San Silvestro nel segno dell’eleganza, di atmosfere un po’ retrò, di giochi di luci e strabilianti ricami pirotecnici che “rimbalzano” tra cielo e acqua. Assolutamente di fascino il veglione sulla Moldava, a bordo dei tipici battelli che solcano il fiume in notturna. La compagnia Prague Boards (prague-boats.cz) ha preparato ben tre diverse offerte: “Jazz Boat” (crociera dalle 20 all’una, con musica jazz dfal vivo e cena a buffet), “Party Boat” (crociera dalle 21 alle due con dj e cena a buffet) e “Sweet Prague Silvester” (crociera dalle 20.30 all’una con piano bar e musica dal vivo, cenone). Qualunque opzione scegliate, attorno alla mezzanotte tutti i battelli ancoreranno nei pressi del Ponte Carlo, cuore e simbolo della città, per offrire dalla migliore delle posizioni lo strabiliante spettacolo dei fuochi d’artificio.
Se siete invece tra i patiti del Capodanno in albergo e rimpiangete magari di non esser potuti volare in un Paese lontano, l’hotel Leonardo di Praga (hotelleonardo.cz) ha pensato alla soluzione per voi: un ultimo dell’anno dai toni esotici. Una speciale notte tropicale, con cenone caraibico, musica d’orchestra dal vivo, balli e vista d’eccezione dal lungofiume sui fuochi di mezzanotte al Castello.
Non dimenticate che, a soli 40 minuti d’auto da Praga, vi ritrovate in un altro mondo, ora ammantato di neve. A Liberec, non lontano dal comprensorio sciistico Ski Jested (skijested.cz) –soprannominato “la Innsbruck ceca”-, l’hotel Babylon propone soggiorni su misura per famiglie e giovani, all’insegna del puro divertimento. A disposizione degli ospiti, tra gli altri, pareti artificiali per l’arrampicata, autodromo, toro meccanico, videogiochi, castello gonfiabile per i piccoli… Soggiorni davvero per tutti, grazie anche a camere senza barriere architettoniche e camere antiallergiche.
Pensate al fascino di un Capodanno di charme, nella campagna morava, nell’antico mulino Bukovansky mlyn (bukovansky-mlyn.cz), nel cuore dello Slovacko moravo, circondati da panorami mozzafiato sulla catena dei Carpazi Bianchi e sulla collina di Chriby. Ma non sarà solo l’occhio a essere viziato, anche il palato. Prima del cenone agreste, a base di golose e genuine specialità della cucina regionale e ceca in genere, potete concedervi un robusto aperitivo in città, a Kyjov, dove è in corso il Gulasch Party oppure crearvi un alibi “sportivo” partecipando alla… Marcia del Porcellino!
Troppe gozzoviglie per i vostri gusti? Siete più per un Capodanno salutare e benefico? Niente di meglio della vasta offerta termale ceca, in stabilimenti e hotel di charme, spesso pregni di storia ma dotati di ogni comfort e lusso. Per l’occasione, tutti hanno preparato pacchetti speciali che sposano cure e trattamenti wellness, ad attività sportiva, iniziative culturali e occasioni mondane e feste. Scopriteli qui: http://www.czechtourism.com/discover-and-plan/stories/spa.aspx.