Tempo di lettura: 2 minuti

"Kreator"
Chi l’avrebbe mai detto negli anni ’80-’90 che Bari sarebbe diventata una delle capitali del Metal in Italia? Bene, è una realtà. L’ Heavy Metal oggi a Bari la fa da padrone e noi tutti fans accaniti ne siamo fieri. Su queste pagine abbiamo già scritto i live report di numerose serate memorabili, che resteranno nella storia del Metal barese. Ricordiamo le serate che hanno visto come protagonisti Glenn Hughes, i Coroner, i Destruction, i Napalm Death, gli Obituary, gli Exodus! Numerosi i festival (Total Metal Festival), nell’ultimo dei quali si sono esibiti recentemente i Testament. Oggi gli Headbanger non deve più fare lunghi viaggi per veder suonare i propri gruppi preferiti: arrivano direttamente sotto casa. Bene, oggi la Vivo Management con l’aiuto della Live Nation ed il Demodè club di Bari sta per regalarci un momento memorabile. Per la prima volta insieme e per la prima volta nel Sud Italia, i più grandi nomi del genere Thrash/Death/Brutal: KREATOR, MORBID ANGEL e NILE! ( band di supporto i Fueled by Fire). Il prossimo 14 novembre, dunque, ci sarà da divertirsi presso il Demodè Club. I Kreator, tedeschi, sono tra i capiscuola del thrash metal, ricordiamo che l’album di esordio risale al 1985.

Oggi hanno realizzato nuovo album “Phantom Antichrist” davvero convincente e all’altezza del loro nome. I Morbid Angel, americani, sono in circolazione dal 1984 e sono probabilmente i fondatori del genere Death Metal. Spesso si sono distinti sia per l’originalità delle loro composizioni che per la loro visione del mondo. Quante band conoscete che hanno inserito testi in babilonese nelle loro canzoni? Bene, nel 2011 hanno realizzato un album che ha destato numerose controversie: “Illud Divinum Insanus”. A nostro avviso un capolavoro, ma per alcuni un album di musica dance! L’inserimento di elementi di elettronica non ha indebolito la forza sonora e la violenza del gruppo. A nostro avviso ci sono dei pezzi di assoluta genialità sonora oltre a brani decisamente più tradizionalmente Death. Per chi è troppo tradizionalista è difficile comprendere che la sperimentazione della band è sempre stata la loro forza. I Morbid sono sempre stati una spanna al di sopra delle altre band del genere perché hanno sempre ricercato nuove atmosfere sonore, talvolta con esiti poco convincenti, ma a volte toccando vertici inarrivabili.

I Nile, americani, sono una delle punte di diamante del genere Death/Brutal e si distinguono per essersi ispirati all’antico Egitto nelle loro composizioni. Direi che dopo gli Hate Eternal sono probabilmente la band più dura, veloce ed estrema al mondo (da non perdere!). I Fueled by Fire, americani anch’essi, sono poco conosciuti, ma propongono un buon thrash metal, che avrà la funzione di aprire le danze. E allora, tutti al Demodè Club il 14, e portatevi i tappi per le orecchie! Per maggiori informazioni sull’evento potete contattare gli organizzatori alla email info@vivomanagement.it.