Tempo di lettura: 2 minuti

"ecotium"Torna “Ecotiuml’Economia dell’Ozio, la manifestazione del Distretto Culturale Daunia Vetus che per la sua IV edizione ha scelto come tema “L’Amor Loci” (l’amore per i luoghi).
Primo appuntamento a Pietramontecorvino il 26 ottobre, alle ore 18,30 presso la Sala Ducale (in Terravecchia) ad aprire il ciclo d’incontri di quest’anno c’è Franco Arminio, scrittore e giornalista, meglio conosciuto come “Paesologo”.
Arminio si propone, ormai da anni, come la voce più coraggiosa ed autorevole di quella parte d’Italia che vive raggruppata in migliaia di piccole località sparse nelle aree interne montane e pre montane.
La prosa e la poesia (poiché Franco è soprattutto un poeta) di Arminio ben possono rappresentare i sentimenti, le passioni, i modi di vivere e di morire, le difficoltà e l’abbandono, le aspirazioni e l’ignavia, i rimpianti e i desideri, gli inganni e gli incanti, insomma i modi di pensare e di sentire, di alcuni milioni di italiani aggrumati in comunità piccole che non superano quasi mai i cinque sei mila abitanti, ma che tanta parte della storia della penisola hanno rappresentato e rappresentano.
Dunque, chi meglio di un “paesologo” di professione può parlare, a ragione, dell’Amore per i luoghi, chi meglio di un poeta può farci partecipe dell’anima di “un posto”. È da questo amore che parte la passione per la storia umana ed artistica, per il paesaggio, per la sua cultura. È da un tale amore che ci si impegna per capirlo, conoscerlo, proteggerlo e, non ultimo, immaginarne il suo futuro.

Dopo la decrescita e il ben comune, l’etica della politica e dell’economia, la tutela del creato e del paesaggio, l’amore per i luoghi è uno degli argomenti che la Diocesi di Lucera-Troia, attraverso le sue iniziative sociali, vuole porre all’attenzione delle sue comunità cittadine.
Portare la discussione su idee e pensieri innovativi attraverso la presenza di intellettuali di chiara fama anche nei luoghi piccoli e un tempo definiti periferici è uno degli scopi della manifestazione che tanto successo ha riscosso nelle precedenti edizioni.

Infatti, “Ecotium – Economia dell’Ozio” quest’anno ha ottenuto un ennesimo riconoscimento, è stata inserita tra le manifestazioni di Interesse Regionale della Regione Puglia. Ricordiamo che il Distretto, nato per promuovere il grande patrimonio di beni culturali, artistici e ambientali che il territorio possiede, a cominciare da quelli devozionali, ha al suo attivo innumerevoli iniziative. Non a caso all’accordo di programma proposto nel 2006 dalla Diocesi aderirono 11 comuni: Lucera, Troia, Bovino, Orsara di Puglia, Biccari, Pietramontecorvino, Celenza e Roseto Valfortore, Castelnuovo della Daunia, Faeto, Celle San Vito capeggiati dall’Amministrazione Provinciale di Foggia.

All’appuntamento di Pietramontecorvino seguiranno quello di Lucera, il 10.11.2012, con il Prof. Saverio Russo, docente di Storia Moderna presso l’Università di Foggia e quello di Troia, il 16.11.2012, con Mons. Giancarlo Santi, Presidente dell’Associane Musei Ecclesiastici Italiani (A.M.E.I.) e Direttore dell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici.