Tempo di lettura: 2 minuti

"svenE’ previsto per domani, sabato 15 settembre, l’ultimo appuntamento con la musica elettronica del Clorophilla di Castellaneta Marina.
Per l’occasione si esibirà Sven Vath, il famoso dj tedesco, ormai diventato un vero ammiratore del pubblico del Sud Italia, che ogni volta accorre numeroso per assistere alle sue performance live, che si contraddistinguono sempre come dei viaggi alla scoperta dei nuovi groove, beat innovativi e stili inesplorati.
Eccentrico personaggio del clubbing, questo artista è il boss della Cocoon recordings, una delle più importanti etichette discografiche del settore ed ha segnato la storia della musica, dai primi anni 80 ad oggi.
Dalla discoteca "Dorian Gray" di Francoforte, con il suo abbigliamento stravagante, all’Omen della stessa città, Sven ha lavorato nei migliori locali tedeschi come dj e ha fondato in questi anni il progetto Off, di cui lui è stato la voce principale, assieme a Michael Münzing e Luca Anzilotti, che negli anni 90 diventarono gli Snap!. Sven, all’inizio della sua attività di dj, è stato vicino a sonorità funk, soul e disco music, negli anni successivi si è avvicinato all’undergound techno belga ed  allorché in Germania arrivò la prima ondata techno si è accostato totalmente a questo genere. Nel 1991 ha fondato l’etichette “Eye Q","Harthouse" e "Recycle or Die", esibendosi come dj in tutto il mondo. Anno importante per la carriera di Sven Vath è stato il 1997, quando ha organizzato i primi party itineranti Cocoon, dapprima solo in Germania e successivamente anche all’Amnesia di Ibiza. Il nome di queste feste è divenuto, in seguito, anche un’etichetta discografica ed un club. Quest’ultimo è stato aperto nel 2004 a Francoforte, innovativo nell’arredamento e nell’impiantistica audio, è stato presto considerato uno dei club più importanti della Germania. Anche l’etichetta ha acquisito, presto, notevole importanza a livello mondiale annoverando tra i produttori Riccardo Villalobos, Loco Dice, i Deep Dish e Timo Mass.