Tempo di lettura: 2 minuti

"“LaLa Puglia alla 69a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, per la sezione corti “Orizzonti” le nuove correnti del cinema mondiale, ha il suo rappresentante nel regista barese Alessio Giannone alias “Pinuccio “ con il corto LA SALA nato da un progetto ideato dallo stesso e sostenuto dall’Agenzia per la lotta non repressiva del Comune di Bari con la collaborazione dell’Apulia film Commission. L’annuncio della selezione è stato dato ieri mattina
nel corso della conferenza stampa ufficiale del festival, dal direttore della  Mostra Alberto Barbera e nel pomeriggio dello stesso giorno alla conferenza stampa presso il Palazzo di Città di Bari alla presenza del Sindaco Michele Emiliano, del direttore della Casa Circondariale di Bari Lidia De Leonardis, dove il progetto ha visto la luce con la partecipazione attiva dei detenuti nella fase di scrittura e sceneggiatura, del regista Alessio Giannone e del presidente dell’Apulia film Commission Antonella Gaeta. Il corto  "La Sala" è ambientanto durante il festeggiamento in sala di un matrimonio sottolineando con un’ occhio disincantato di un ospite lo spirito degli invitati svelandone pensieri gesti e parole sussurrate .

"“LaDopo le dichiarazioni entusiaste di questi ultimi per l’importante e indiscutibile riconoscimento e le promesse di un sempre più attento sostegno, il regista Giannone ha sottolineato che mai un progetto sociale ha avuto l’opportunità di una così grande risonanza e che sarà molto interessante  partecipare al suo inevitabile sviluppo culturale. Ha poi espresso la sua grande soddisfazione descrivendo  dettagliatamente le emozioni provate, l’inaspettato arricchimento personale nel dialogo e nel confronto del lavoro svolto con i detenuti , la  professionalità e l’ entusiasmo dei suoi collaboratori e attori durante la realizzazione.

Foto di Pasquale Colamonaco