Tempo di lettura: 4 minuti

"WOMEN

Women in …Art è l’espressione di un progetto umano e culturale che cresce di anno in anno.

Un progetto per la Cultura, straordinario veicolo in grado di diffondere gli ideali di Amicizia, Solidarietà e Pace tra i Popoli, ma anche opportunità di sviluppo economico. Women in art propone un Ponte per lo sviluppo dei rapporti commerciali con l’estero, per un futuro di prosperità fra le Genti.
Tutto si fonde in questo Grande Mare, il Mediterraneo, che unisce e non separa… gioie e angosce, sogni … popoli… da cui parte un grande messaggio di Pace, di Fratellanza, di Solidarietà, attraverso quello straordinario veicolo che è l’Arte Universale. Il mare abbatte i confini, distrugge gli steccati, ove partono e arrivano nuovi messaggi di coesione, coerenza, fratellanza, consanguineità. Nessuno ci può disunire, separare. La rotta comune persegue l’Amicizia, la Pace, la Solidarietà, i Diritti Umani, quali valori fondanti della Comunità dei Popoli. Women in…Art nasce come raccoglitore di materiale  per il  miglioramento della condizione umana e sociale della persona e per la promozione di tutte le forme di espressione,  letteratura,  arte visiva, musica, poesia, scultura, cinema, performance, dove la libertà di pensiero, di parola, divengono protagonisti essenziali. L’obiettivo è quello di trasmettere emozioni, facendo circolare l’arte…peculiare e insostituibile valore che può allargare e approfondire la nostra comprensione della verità.
Nasce l’idea di Women in…Art, la ricerca dell’espressione femminile, la sensibilità, la forza, la dolcezza, la tenacia, la bellezza, l’intelligenza, sono doti comuni sia all’uomo che alla donna, ma è il punto di vista che si mostra diverso.Women in…Art  vuole essere una vetrina in cui poter guardare e scoprire quanto questi mondi, maschile e femminile, quanto siano bisognosi gli uni degli altri, il rispetto della vita passa necessariamente attraverso la comprensione delle varie verità possibili.

L’ inaugurazione è per venerdi 20 Luglio  alla presenza dell’Assessore ai rapporti internazionali e politiche comunitarie del comune di Bari Gianluca Paparesta e del Vice Presidente della Provincia di Bari e Assessore alla cultura dott. Altieri. Durante la serata saranno presentate le artiste: Cristina-Francia, Agata Stepien-Polonia, Carmen Toscano-Italia, Dany Dumbrava-Italia, Daniela Addante-Italia, Diala Mdah-Siria ( Golan siriano occupato), Enas Salem-Egitto, Fatma Abdullah Lootah-Emirati Arabi, Filly Fiordaliso-Italia, Grazia Addante-Italia, Katerina Bilabini-Italia, Loredana Albanese-Italia, Loredana Cacucciolo-Italia, Mary Alabany-Libia, Mariyam Al Zadjali-Oman, Marie Boutevin-Francia, Rawan Al Adwar-Giordania, Rima Almozayyen-Palestina, Saba Hamza-Iraq, Sheika Al Sinan-Kuwait, Silvia Catino-Italia, Susana Ribuffo-Spagna.

Calendario:
21 luglio:  performance di Fatma Abdullah Lootah live painting.
22 luglio: Danze popolari Georgiane, Compagnia di danze popolari Georgiane
23 luglio: Letteratura con Enza Piccolo, presentazione del libro “ 4 Donne e la Storia”   VideoArt di    Rima Almozayyen
24 luglio: Performance di danza Junior dance Company ALBA
Coreografia a cura di Lucìa Piquero, ispirata all’opera “La casa di Bernarda Alba” dello spagnolo Federico Garcìa Lorca.
La storia narra della dispotica Bernarda Alba, la quale, in seguito alla morte del marito, impone un lutto rigoroso alle sue cinque figlie impedendo loro di uscire di casa e di intrattenere rapporti con il sesso opposto; solo alla figlia maggiore, Angustia, che ha ereditato una parte consistente del patrimonio paterno, è concesso sposarsi con un giovane del paese, "Pepe", il quale è unicamente interessato alla dote della sposa. L’ultimogenita Adela si innamora del promesso sposo della sorella, con cui ha una storia d’amore, portata alla luce da una delle sorelle maggiori. Bernarda finge di aver ucciso il giovane, scatenando una tragica vicenda: il suicidio per impiccagione di Adela, che non intende piegarsi alla volontà della madre e che non intende rinunciare a Pepe. Per difendere l’onorabilità della propria famiglia, Bernarda Alba conclude il dramma proclamando che sua figlia è morta vergine e ordinando il silenzio sull’intera vicenda.
La musica è stata composta appositamente per la coreografia dal compositore spagnolo Alberto Garcia e i costumi sono stati creati dalla stessa Lucìa Piquero.
DANCING FORMS FOR EIGHT
DFF8 è una danza creata per ballerini non reali ma virtuali. La coreografa anglo-francese Janet Randell, infatti, a causa di una rara malattia è stata costretta a passare gli ultimi anni della sua vita su una sedia a rotelle. Randell scoprì il programma digitale allora chiamato LIFEFORMS (oggi DANCEFORMS), che le fu presentato da un uno dei pionieri della danza contemporanea, Merce Cunningham, venuto a mancare qualche anno fa.
Musica: J. Pachelbel
ESTRATTO DI CAMINANDO CONTIGO
solista Eliana Stragapede vincitrice campionati della danza a Pola, giugno 2012
Croeografia Lucia Piquero e Sara Accettura
musica Alberto Garcia
FRAGMENTS
Creata a Londra, ma a cura di due artisti italiani, Andrea Santato e Sara Accettura, FRAGMENTS è una coreografia che lavora sulla musicalità, sulle linee del corpo, sull’alternarsi di assoli, duetti e gruppi che come piccoli “frammenti” fanno parte di una sola entità. Coreografia vincitrice dei mondiali della danza a Pola, giugno 2012.
Musica: Murcof , Hopkins
25 luglio: DUO Chitarristico Ida Presti con  Alessandra Luisi e Giusi Marangi in omaggio ad una delle più importanti chitarriste del Novecento.
M. CASTELNUOVO TEDESCO: Les guitares bien tempérées op.199
Preludio e Fuga in MI maggiore
Fuga Elegiaca, alla memoria di Ida Presti
M. GIULIANI: Variazioni concertanti op. 130
I.ALBENIZ / M.LLOBET: Castilla
L.BROUWER: Cinco Micropiezas
A.PIAZZOLLA : TANGO SUITE
Tango n. 2
M. CASTELNUOVO TEDESCO : Sonatina Canonica
P.BELLINATI: Jongo
26 luglio: Danze Popolari Georgiane, Compagnia di danze popolari Georgiane
28 luglio: Performance Junior Dance Company
CAMINANDO CONTIGO
Una coreografia ispirata al tema sociale delle madri argentine dei desaparesidos e alla canzone di Ismael Serrano “ A las madres de Mayo”.
La JDC presenta un breve estratto della collaborazione tra Lucia Piquero e Sara Accettura creata per la JDC e con la JDC: un progetto nato dall’improvvisazione dei giovani danzatori, in rappresentanza di una giovane generazione, che affronta temi dal sociale al personale.
Musica composta da Alberto Garcia su ispirazione della coreografia.
POSITIVELY PHOTOTACTIC
L’istinto primario per inseguire i nostri desideri
Coreografia: Victor Fung
Musica: Murcof
FRAGMENTS
Creata a Londra, ma a cura di due artisti italiani, Andrea Santato e Sara Accettura, FRAGMENTS è una coreografia che lavora sulla musicalità, sulle linee del corpo, sull’alternarsi di assoli, duetti e gruppi che come piccoli “frammenti” fanno parte di una sola entità.
Musica: Murcof , Hopkins
Video performance di Miguel Gomez con Sara Accettura
29 Luglio: Performance di Ababneh Ahed con Daniela Addante