Tempo di lettura: 2 minuti

"Giuseppe-Pestillo"Continuano gli appuntamenti teatrali della rassegna di drammaturgia contemporanea Storie da me – Autori in scena, organizzata dall’Associazione Culturale Malalingua in collaborazione con Nasca Teatri di Terra. Sabato 31 marzo, alle ore 20.30, andrà in scena nella sede di Malalingua (Molfetta, Vico I Catecombe 16) lo spettacolo Pazzo ad arte – Frammenti di vita che ci ri-guardano, ideato da Alessandra Niccolini e Giuseppe Pestillo, che ne è anche l’interprete.
Pazzo ad Arte è liberamente tratto dall’Amleto di W. Shakespeare, reinterpretato in maniera inedita e originale. Interpretato da un unico attore, Pazzo ad Arte non è tuttavia un vero e proprio monologo. È un dialogo, in cui i vari personaggi che si susseguono scelgono un interlocutore per quella che potrebbe essere definita una “conversazione a una sola voce”. E l’interlocutore è lo spettatore stesso, che, avvolto in un’atmosfera suggestiva e coinvolgente, viene immerso nel vivo dello spettacolo, assistendo a una performace che accorcia le distanze e avvicina la sacralità di una pietra miliare del teatro al quotidiano e alla convivialità di tutti i giorni.
Attraverso il Metodo Mimico, Giuseppe Pestillo dà vita a differenti personaggi dell’Amleto (da Amleto a Laerte, dal consigliere Polonio alla regina Gertrude), riproponendo scene e parole che, pur restando fedeli all’opera shakespeariana, vengono adattate, attualizzate e riproposte al pubblico in modo nuovo.
Giuseppe Pestillo, classe 1983, si forma artisticamente all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Dal 1998 a oggi colleziona numerose interpretazioni teatrali, tra cui Le Conquiste di Norman (trilogia di Alan Ayckbourn, diretta da Eleonora D’Urso), La Tempesta di W. Shakespeare (regia di Lorenzo Salveti) e La Rosa Tatuata di T. Williams, (regia di F. Tavassi). Al suo impegno teatrale affianca lavori per il cinema e la televisione. Per il grande schermo, ha recitato nelle pellicole Due vite per caso di Alessandro Aronadio (presentata al Festival di Berlino 2010) e Oggi sposi di Luca Lucini
(presentata al Festival del Cinema di Roma 2009), mentre in televisione ha recitato nelle seconde stagioni di Raccontami (regia di Riccardo Donna) e Ho sposato uno sbirro (regia Giorgio Capitani).
Contatti:
L’ Associazione Culturale Malalingua ha sede a Molfetta, in Vico I Catecombe 16.
Informazioni e prenotazioni al numero 347.46.63.244 o all’indirizzo
malalingua@hotmail.it