Tempo di lettura: 2 minuti

"lavoro“Il linguaggio universale dell’arte figurativa è uno strumento straordinario per sollecitare la riflessione dei Cittadini su tematiche di grande attualità e di certo il mondo artistico giovanile ne è tra i migliori interpreti” ha dichiarato Giuseppe Maurizio Ferrandino, presidente dell’associazione Agorà Mediterranea” nel presentare ieri mattina, insieme all’assessore al Marketing Territoriale del Comune di Bari Gianluca Paparesta ed alla curatrice Rosanna Pucciarelli, professoressa dell’Accademia di Belle Arti di Bari, il bando di selezione per la mostra d’arte contemporanea “Lavoro in Fermo” che avrà luogo nella Sala Murat di Bari nel periodo 1-6 Maggio 2012.

La data di inaugurazione, il logo ed il titolo della mostra non lasciano dubbi sulla tematica in argomento ed in particolare quest’ultimo, giocando sulle parole “fermo” ed “infermo”, vuole sottolineare la scottante situazione in cui oggi versa il mercato del lavoro, specialmente giovanile.
Un tema che verrà affrontato anche nel corso di una serie di convegni che, nei giorni di esposizione, si terranno nella apposita zona conferenze della Sala Murat con il coinvolgimento di tutti i principali attori del mondo del lavoro: dalle istituzioni, all’università, dalle associazioni datoriali, alle organizzazioni sindacali.

“Lavoro in fermo” segue, ad un anno di distanza, la mostra “Enucleare” (Sala Murat – 28.6/6.7.2011) che, sperimentando con successo, per la prima volta, il trait d’union arte-attualità, si legava sia all’emergenza Giapponese che alla consultazione referendaria sull’energia atomica.
Il bando di partecipazione rivolto ad artisti, studenti o diplomati delle Accademie di Belle Arti pugliesi, sotto i 40 anni è disponibile sul sito web www.agoramediterranea.it
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12 del 14 Marzo 2012.