Tempo di lettura: 2 minuti

"Cate(te)ring"
Cate(te)ring
è un contenitore d’arte, una piccola finestra di un monolocale indipendente sul mondo.  E’ un album musicale prima di tutto, un progetto che nasce due anni fa e che descrive, per l’appunto, due anni “viaggianti” e curiosi del cantautore o di qualsiasi altro ragazzo in cerca del proprio percorso. Diciassette tracce che trattano l’attualità come fosse un sogno e i sogni come fossero vita vissuta. Ma non solo…

E’ un album video, attraverso i videoclip che i videomakers (o chiunque sappia farlo) potranno realizzare, scegliendo tra i diciassette brani, in piena libertà sia a livello di scrittura che di girato e di editing. L’obiettivo è: sponsorizzare il cantante e il brano, e il videomaker con il videoclip che firmerà in testa. 
Tante braccia tese verso una condivisione gratuita.

Impegno gratuito e completamente libero.

"Cate(te)ring"E’ un album di fotografie scattate da occhi diversi, da esperienze diverse ma così simili da rischiare di confondersi. Serviranno diacessette clic di fotografi che potranno dare il loro contributo con passione ed energia per Cate(te)ring, arricchendolo, oltre che di suoni, anche di immagini, di spazi, di colori.
E’ un album di disegni fatti da matite e mouse, punti di vista astratti che sfociano nel mare dei sogni. 2 artisti del disegno che duellano a suon di note, una più classica, l’altro più ‘speed’.

E’ un album di ricordi che un giorno lo diventeranno per davvero, grazie ad alcuni artisti che hanno voluto movimentare le immagini, rendendo il gioco ancora più magico.
E’ un piccolo occhio che da uno sguardo al futuro della generazione che rappresentiamo, nella speranza di non finire ad occupare un posto per badanti.

E’ un progetto completamente gratuito, non ci saranno premi, compensi, competizioni o gare. Lo si fa per il semplice fatto di sentirsi tutti partecipi di un evento. Ritrovare quella vecchia stella lucente che si chiamava condivisione.

"Cate(te)ring" nasce dalla mente, dalle parole e le note di Fabrizio D’Elia, 27 anni, di Bari. Una passione viscerale per la musica e per il cantautorato italiano. E’ il suo secondo album, totalmente autoprodotto, scritto, composto e registrato nella sua sala d’incisione. Fabrizio compone anche musica per spot pubblicitari, corti e lungometraggi.

Foto di Piero Fanizzi
[wp_youtube]XMoiEWRISyQ&feature=g-all-lik&context=G20ccb92FAAAAAAAABAA[/wp_youtube]