Tempo di lettura: 4 minuti

"Muscat"
Muscat
è una delle città più affascinanti del Medio Oriente: ha un’architettura armoniosa e spiagge incastonate tra le insenature, ha location raffinate e vanta l’unica Opera House dell’intera penisola araba. La capitale dell’Oman è anche il punto di partenza per un’escursione in mare aperto, sulle montagne Hajjar o nelle sabbie del deserto Sharquiyah Sands. A motivo di questi suoi plus culturali e strutturali, Muscat è stata nominata “Capitale turistica del mondo arabo nel 2012” dai ministri del turismo della Lega Araba.

Per celebrare questo riconoscimento saranno organizzati eventi e manifestazioni durante tutto l’anno che, ancora una volta, metteranno in rilievo l’atmosfera di Muscat e il senso d’accoglienza dei suoi abitanti.
L’anno si apre con il festival di Muscat, in scena presso l’Al Qurum Natural Park e l’Al Naseem Park il festival dal 26 gennaio al 23 febbraio 2012. La kermesse permetterà di assaporare il meglio della cultura omanita. Durante il festival, la città sarà animata da feste ed eventi: villaggi d’artisti, concerti, spettacoli, opere teatrali e parchi divertimenti per tutta la famiglia. Presso l’Oman Heritage and Cultural Village, ad esempio, saranno esposti manufatti come tappeti e kilim, ricami e ceramiche tradizionali omaniti. L’Oman Food Festival sarà aperto per 10 giorni dal 7 al 17 febbraio nel parco nazionale di Al Qurm, dove chef e apprendisti delizieranno il palato dei visitatori con piatti tipici della cucina omanita; sarà inoltre allestito un family village nel Naseem Park. Il Muscat festival ospita anche eventi di settore: il Tour d’Oman, gara internazionale di ciclismo, la Muscat fashion week, e Sailing Arabia, prestigioso evento di vela.

Dal 14 al 19 febbraio si tiene la 3° edizione del Tour d’Oman che permette di seguire i più grandi ciclisti mondiali durante la fase di preparazione per le grandi competizioni europee. Le 6 tappe del tour sveleranno le bellezze della città: dalle coste bagnate da acque turchesi, alle montagne frastagliate e alle aride pianure. La competizione, ideata da Eddy Merckx e gestita dalla società organizzatrice del Tour de France (Amaury Sport Organization), termina con una entusiasmante gara a cronometro di 20km. 128 i partecipanti da tutto il mondo fra cui spiccano i nomi dei fuoriclasse Mark Cavendish, Andy Schelck e Fabian Cancellara.

La 2° edizione della Fashion Week di Muscat è l’occasione per scoprire i più grandi stilisti del Sultanato e del Medio Oriente. All’interno della sontuosa cornice del Riyam Park, dal 21 al 23 febbraio gli amanti della moda potranno godersi lo spettacolo di inedite sfilate per il mondo arabo. Le creazioni degli stilisti omaniti e asiatici affascineranno il pubblico durante le sfilate, per poi restare esposte al Ghalya’s Museum of Modern Art nei giorni successivi, dal 22 al 24 febbraio.

Sempre durante il Muscat festival, le coste omanite faranno da sfondo alla 2° edizione del “Sailing Arabia – The Tour” organizzato da Oman Sail. Partecipa alla competizione anche una squadra omanita composta interamente da donne. Dopo la partenza, a Manama nel Bahrein, il 30 gennaio la competizione farà tappa in Qatar ad Abu Dhabi e a Ras Al Khaimah, prima di raggiungere le coste omanite, dove il 13 febbraio terminerà con l’arrivo a Muscat. Presso The Wave, si terranno inoltre gare di imbarcazioni tradizionali omanite il 9 e il 10 febbraio. Dopo aver ammirato le gare, sarà possibile toccare con mano la storia dell’Oman: saranno infatti esposte storiche imbarcazioni che rispondono al nome di Al Badan, Al Ghanjah e Al Boom, nella sola giornata del 9 febbraio.

Regina indiscussa dell’anno che si apre, Muscat riceve assieme al titolo di Capitale turistica del Mondo arabo anche un secondo prestigioso riconoscimento: è infatti al 2° posto nella Top 10 Lonely Planet delle città da visitare nel 2012. La classifica, svelata in occasione della presentazione della guida Best in Travel, è stata realizzata dagli autori della celebre guida in base a criteri turistici, economici ed estetici. Secondo la Lonely Planet “Grazie a investimenti culturali, hotel di lusso e un’ampia offerta di attività nautiche, Muscat è attiva su più fronti per attirare un gran numero di turisti. L’accoglienza di Muscat è talmente calorosa che coloro che la visitano per la prima volta avranno l’impressione di ritrovare dei vecchi amici.”

Anche gli hotel della capitale riscuotono successi: i lettori di Condé Nast Traveller hanno inserito The Chedi Muscat tra i 20 migliori alberghi dell’area Africa/Medio Oriente per la categoria “Best overseas leisure hotel”. Il riconoscimento ricompensa la nuova SPA e centro benessere del The Chedi inaugurato a fine agosto, caratterizzato da una piscina lunga 130 metri. Oltre a The Chedi, Muscat offre numerosi altri hotel di lusso rinomati come il leggendario Al Bustan Palace e lo Shangri-La Barr Al Jissah Resort & SPA.

Dallo scorso ottobre Muscat è l’unica città della penisola arabica a possedere una Opera House: la Royal Opera House Muscat. Il maestoso edificio, fortemente voluto dal Sultano, appassionato di musica, si trova nel cuore della città e testimonia lo sviluppo culturale del Sultanato. La Royal Opera House ospiterà una ricca stagione con la Carmen, Il Lago dei Cigni e il Mariinsky Ballet.

Oman, Riviera d’Oriente dell’Oceano Indiano

"muscat1"Il Sultanato dell’Oman è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un’estensione maggiore dell’Italia con i suoi 309.500 km², ma conta solo 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l’Asia e l’Africa, l’Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull’Oceano Indiano e sul Mar d’Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l’Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall’Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l’ora legale).
Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell’incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Muscat, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell’affascinante natura del Sultanato. Quasi fosse sospeso nel tempo, l’Oman si apre al moderno con un occhio di riguardo per le proprie tradizioni: sport estremi e animati souq, lussuosi resort con moderne SPA convivono con antiche fortezze e tradizioni dei popoli del deserto.
Destinazione autentica del mitico Oriente, l’Oman è un Paese accogliente e misterioso, noto per le sue fragranze, i suoi sapori e i suoi sorrisi, i suoi souq con incensi e argenti, le tradizioni millenarie dei beduini e le tante attività sportive ideali per cementare lo spirito di gruppo e creare un clima di squadra per incentive dinamici e avventurosi, specialmente durante l’inverno. Accanto al fascino delle tradizioni, moderne strutture e attività per i viaggi incentive si affiancano alla calda accoglienza omanita, che contribuisce alla buona riuscita degli eventi d’impresa e MICE.
www.omantourism.gov.omwww.omantourisme.com