Tempo di lettura: 1 minuto

"MuseoSessanta capolavori da non perdere presentati presso la sede del Museo Diocesano di Milano. Una mostra inaugurata nel settembre del 2011 e che si sta protraendo fino allla fine di gennaio 2012. Smalti, oggetti d’oro, codici miniati, arredi sacri riuniti sotto un unico evento. La maggior parte delle presenti proviene da importanti collezioni e musei sia italiani che stranieri: dal Louvre alla National Gallery di Washington, passando per il Valencia di Madrid.
Sfarzo e ricchezza, testimoni di anni gloriosi ed importanti decenni milanesi nei quali si sono alternate le
famiglie dei Visconti e degli Sforza. Molte delle opere, in virtù della loro fragilità escono per la prima volta dai loro rispettivi musei di provenienza e vengono esposte a Milano.
Nell’immaginario collettivo e storico italiano sappiamo tutti del mecenatismo fortemente voluto dai Visconti alla fine
del XIV secolo e che fece di Milano il centro artistico più attivo ed importante di tutta Europa. Grazie a Gian Galeazzo Visconti Milano ha vissuto di luce propria per moltissimi decenni.
Tra le opere presenti all’esposizone ricordiamo: il Tabernacolo Pallavicino, la Vergine delle Rocce ed il Canzoniere per Batrice D’Este. La mostra si chiude con i Traocchi della Pinacoteca di Brera…imperdibile ed affascinante da osservare in religioso silenzio. La mosta potrà essere visitata tutti i giorni dal martedi alla domenica
dalle 10 alle 18 Lunedi chiusura
Il biglietto costa: 8 euro intero 5 euro ridotto.