Tempo di lettura: 2 minuti

"jazzMolta l´attesa per la riapertura del Corto Maltese, storico locale leccese dedicato alla matita di Ugo Pratt che, dopo anni di silenzio, torna a vivere con una nuova gestione in versione "jazz club".

Sarà inaugurato sabato 3 dicembre con una "prima" indimenticabile il "Corto Maltese Jazz Club", un sogno che ritrasforma in realtà le fantastiche serate raccontate da tutti i nostalgici leccesi, pronte a rifiorire per chi c´era e per chi ne ha solo sentito parlare.

Il "Corto Maltese Jazz Club" riparte alla grande, con una direzione artistica curata a quattro mani e nei minimi particolari da Titti Stomeo in coordinazione con il musicista Raffaele Casarano.

«La programmazione che ci riserviamo di offrire», dichiarano i direttori artistici, «è quella di un locale che, come nei migliori jazz club di New Orleans, porta a Lecce una delle tradizioni popolari più moderne, il jazz e tutto ciò che ruota attorno ad esso. Il jazz non è uno stile ma è un modo di vivere».

Diversi gli appuntamenti settimanali tutti caratterizzati da scelte musicali raffinate e particolari che presentano artisti in versione "solo", serate vintage, concerti dall´anima ronck´n´roll, esibizioni live come nei migliori night jazz club d´Europa. Tra gli ospiti che popoleranno l´equipaggio ci sarà spazio per certezze nazionali come Cesko (from Apres la Classe) in versione cantautorato francese e italiano anni `50, Marco Bardoscia, New Orleans Brass Band e ancora Mirko Signorile, Dario Muci, ma anche per promettenti talenti tra cui Carolina Bubbico e molti altri.

Non solo ottima musica. Grande attenzione per le selezioni enogastronomiche, con un menù ricco di deliziose pietanze ed esclusive etichette vitivinicole. I nuovi gestori Chiara e Gianpiero riprenderanno anche la tradizione dei "mitici panini" del Corto Maltese, con le ricette originali ricopiate accuratamente dai quaderni originali e traghettate fino ad oggi da due leve del vecchio staff. Saranno loro ad affiancare l´attuale équipe, per trasmettere lo spirito di un locale che per molti fedeli frequentatori è stato stile di vita.

Ad aprire la nuova stagione il 3 dicembre, "Tutti quanti voglion fare jazz", serata impreziosita da una special guest d´eccezione, il trombettista di fama internazionale Roy Paci che, per l´occasione, si esibirà dal vivo in un concerto inedito accompagnato da Manu Pagliara (chitarra), Michele Minerva (basso) e Gianmarco Serra (batteria).

A seguire la lunga notte del "Corto Maltese Jazz Club" continua con una esclusiva jam session curata da Raffaele Casarano e aperta a tutti gli artisti che vogliono rendere unica la prima notte del "Corto Maltese Jazz Club".

Durante la serata anche un pensiero agli alluvionati di Messina: Roy Paci, dopo essere stato impegnato in prima linea a spalare i detriti nelle terre colpite dal disastro, ha espresso il desiderio di raccogliere fondi per gli amici siciliani. Gli ospiti del "Corto Maltese Jazz Club" potranno contribuire, con un´offerta libera, a riempire una scatola di speranze che sarà allestita nel locale.