Tempo di lettura: 2 minuti

 "Human
"Human goods – Welcome to Europe", il documentario di Maria Luisa Mastrogiovanni, giornalista, arriva ad Otranto.

Il documentario che ripercorre le rotte seguite dai trafficanti di uomini, dall’Afghanistan attraverso l’Iran e la Grecia fino alla Turchia, sarà proiettato, in prima visione, sabato 10 settembre alle 21 ad Otranto presso Largo di Porta Terra – Lungomare degli Eroi, in occasione del Forum su economia illegale, mafie e globalizzazione finanziaria organizzato nell´ambito di Ole – Otranto Legality Experience.

"Ole – Otranto Legality Experience" è l’evento ideato da FLARE Network (5-11 settembre) per approfondire tematiche legate all’illegalità. Il tema di questa edizione è il rapporto tra criminalità organizzata e globalizzazione.

// Human goods – Welcome to Europe
Da un lato, esseri umani in fuga da regimi o da paesi in guerra. Dall´altro, organizzazioni criminali internazionali, che facendo leva sulla disperazione delle proprie vittime, vanno ad ingrossare il mercato illegale di vite trafficando, come fossero merci, uomini, donne e persino minori con il sogno dell´Europa e della libertà.

"Human goods – Welcome to Europe" di Maria Luisa Mastrogiovanni è un’inchiesta investigativa che scava nel fenomeno dell’evoluzione delle nuove mafie transnazionali svelandone i meccanismi di funzionamento e di finanziamento.

Il documentario indaga infatti il fenomeno della "riapertura" della vecchia "rotta dei curdi", quella attraverso la quale, partendo dalla Turchia e arrivando in Calabria o nel Salento, per tutti gli anni ’90 venivano trasportati i curdi in fuga verso l’Europa. Chiuso il Canale di Sicilia, ecco allora che si è riaperto quello di Otranto. Stessa strada degli anni passati, stessi criminali con base in Turchia ma nuove merci: al posto dei curdi, ci sono afghani, iraniani, iracheni.

Il lavoro descrive metodologie, vie e mezzi di trasporto del mercato illegale di esseri umani, portando lo spettatore lì dove agiscono le organizzazioni: in Afghanistan, Grecia, Turchia e Italia.

"Human goods – Welcome to Europe" è stato premiato all´Ilaria Alpi – Biocr 2011 (Best International Organised Crime Report), concorso istituito nell’ambito del Premio giornalistico Ilaria Alpi e dedicato alla produzione di video-inchieste sui temi della criminalità organizzata transnazionale. E´ finanziato da Premio Ilaria Alpi, Flare, Novaja Gazeta, con il contributo di Camera di commercio di Lecce, Banca Popolare Pugliese, British American Tobacco.