Tempo di lettura: 2 minuti

"Coppa
A dispetto delle previsioni meteorologiche, si è avuto un week-end che ha regalato ai piloti ed a tutto il pubblico che è accorso numeroso, come tutti gli anni, un clima gradevole, che non ha fatto pesare la data estiva di quest’anno. La Coppa della Selva di Fasano ha regalato forti emozioni, che hanno fatto trattenere il fiato sino alle ultime curve del tracciato. La lotta tra i prototipi, che solitamente si contendono i tempi più bassi, è stata all’ultimo tornante. Nappi cercando di racimolare decimi di secondo preziosi in Gara 2 ha danneggiato la vettura, riuscendo comunque a portare a termine, con qualche rammarico, la gara con la sospensione anteriore destra divelta, ottenendo, nonostante tutto, un ottimo secondo posto. Anche Scaramozzino ha sostenuta una buona prova in Gara 2, recuperando, con un ottimo 3°posto, la posizione registrata nella prima porzione. In questa prova la ha fatta da padrone il top driver della montagna, il toscano Simone Faggioli, che non si è accontentato di ottenere il tempo migliore dei 225 piloti, ma ha fatto fermare i cronometri a 2’06”89, ben oltre 2” in meno del record del tracciato (2”09’07), che egli stesso aveva fatto registrare nel 2008. Capitalizzando, con la propria FA30, la sesta vittoria delle otto tappe disputate sino ad ora del Campionato Italiano Montagna.

"CoppaSimone Faggioli ha voluto festeggiare alla grande il suo 32° compleanno, accendendo tante candeline sulla sua ricca torta.
La giornata non è stata solo di prototipi, si son fatte ammirare anche splendide vetture come la Ferrari F575 del vincitore del Gruppo GT, l’anconetano Leonardo Isolani, seguito dal veneto Antonio Forato, a bordo della Lamborghini Gallaro e dalla Lotus 2 Eleven del bresciano Francesco Abate. La Lancia Delte Evo del Bolognese Fulvio Giuliani si è imposta nel Gruppo E1, mentre nel Gruppo E3 il napoletano Nicola Cola con la Ford Cosworth, l’altoatesino Ruby Bocciato con la Mitsubishi Lancer Evo, nel Gruppo A, nel Gruppo N il friulano Michele Buratti con la Honda Civic Type-R, nel Gruppo MiniCar, si è impopto il fasanese Francesco Savoia con Fiat 126.
La categoria Vip quest’anno ha dovuto tenere a bada la Seat Ibiza di Gruppo E1 1600cc, sicuramente molto impegnativa come prova, che ha emergere con i migliori risultati Jimmy Ghione, di Striscia la Notizia, seguito da Raffaele Balzo e Flavio Montrucchio. Il passaggio dal modo dorato dello spettacolo a quello duro delle cronoscalate è stato superato a pieni voti dagli attori-piloti. Ottimo piazzamento di Ettore Bassi, quarto posto nel Gruppo, con la sua Osella PA21/S e 10° piazzamento nell’assoluto. Il noto attore, ora mai molto noto nel mondo dei motori, viene considerato pilota-attore, visti i risultati degnamente conseguiti.

Le foto sono di Gigi Peluso