Tempo di lettura: 3 minuti

"ObiettivoQuante persone, uomini, donne, ragazzi e ragazze, appena arriva la primavera, si guardano allo specchio e non sono soddisfatti del proprio corpo. Quanti di noi vorrebbero un fisico scolpito ed invece siamo sempre in sovrappeso. E’ quello che capita alla maggior parte delle persone, quando arrivano i mesi più caldi dell’anno, e chi riesce a dimagrire e ad ottenere quello che si era prefissato, compie un vero e proprio miracolo. Una prima cosa da chiarire è la seguente: mai cominciare delle diete “ fai da te”. Meglio ascoltare e rivolgersi ad un nutrizionista per la parte alimentare e ad un personal trainer per quella fisico- atletica. Saranno queste due figure professionali a far perdere al nostro corpo i chili in eccesso. Studi effettuati al Food and Nutritional Sciences di Adelaide in Australia, ci dicono che è scientificamente provato, che per dimagrire, non serve solo mangiare bene e poco, ma per ottenere risultati soddisfacenti, è sempre meglio abbinare alla dieta, una corretta e sana attività fisica. Prima di tutto, però, dimagrire a tavola. Gli esperti del settore ci consigliano, di dimenticare piatti di pasta abbondanti, oppure gelati o cioccolata, presi fuori orario. Ed ancora, non mangiare alimenti grassi, neanche di notte. Una recente pubblicazione sull’ American journal of Clinic Nutrition, ci fa sapere che, qualsiasi individuo, che mangia dalle ore ventitrè alle quattro del mattino, può anche accumulare, in un intervallo di tempo di circa tre anni, circa sei chilogrammi in più, rispetto al peso originario. E’ chiaro che i nutrizionisti ci consigliano, non solo di diminuire la quantità di pasta, ma anche le frequenze. Mangiarla ad esempio tre volte a settimana, può essere un buon compromesso, per ottenere buoni risultati. Consigliano altresi’, di cominciare la giornata, con una colazione a base di frutta e latte scremato. Se poi nel corso della mattinata, il nostro organismo avesse bisogno di altro cibo, i medici consigliano di assumere ancora frutta, questa volta sotto forma di yogurt.

Ecco, di seguito, comunque cinque regole alimentari per dimagrire ( dati Food and Nutritional Science di Adelaide):
1) colazione a base di frutta e cereali ed un bicchiere di latte scremato
2) spuntino in tarda mattinata con crackers integrali o yogurt
3) pranzo a base di insalata, mais e pomodori
4) nel pomeriggio una tazza di tè verde
5) cena leggera a base di pesce
"ObiettivoLe varianti sono a pranzo oppure a cena con cinquanta grammi di pasta o riso. Se però per la dieta alimentare, le regole sono uguali per tutti, o quasi, per gli esercizi fisici ci sono dei programmi di fitness personalizzati; questa scelta dipende sicuramente dal peso del soggetto nel momento in cui decide di praticare attività fisica. Quindi la scelta è soggettiva. Ad ogni modo per il 70% delle persone il programma fisico- atletico base è il seguente ( dati Coni fitness ed alimentazione):
1) al mattino appena svegli dieci minuti di esercizi di corpo libero
2) stretching ( dieci minuti)
3) corsa leggera ( venti minuti x 3 giorni alla settimana)
4) addominali ( prima settimana addominali bassi con tre serie da venti)
( dalla seconda settimana addominali bassi e alti con uguali ripetizioni)
5) defaticamento ( stretching finale di cinque minuti)
Ecco quindi descritte cinque regole alimentari per una corretta dieta, ed altrettante per l’attività fisica. Se qualsiasi persona, seguirà con attenzione, ma soprattutto con costanza, i programmi stilati da nutrizionisti e personal trainer, ci sono ottime possibilità di ottenere quanto meno un fisico asciutto, pronto per l’estate. La cosiddetta prova costume, quindi, a questo punto è sicuramente superata.