Tempo di lettura: 2 minuti

"Antongiulio
Il celebre stilista calabrese da oggi è anche Cavaliere e Commendatore dell’Ordine al merito civile della Real Casa Savoia.

Il riconoscimento è avvenuto a Ginevra, per mano di Vittorio Emanuele di Savoia, figlio di Umberto II, l’ultimo re d’Italia. Sono solo cinque i “nuovi” Commendatori di cui Anton Giulio Grande è stato l’unico italiano. Ma quello che ha creato tanto stupore è che sia uno stilista ad aver ricevuto tale merito. Chiediamo direttamente a lui se nè rimasto ugualmente sorpreso da tale onore.

Quando ha ricevuto il comunicato in cui era invitato a Ginevra per ricevere il titolo di Commendatore e Cavaliere? Conosceva già la famiglia Savoia?

In maniera ufficiosa mi e’ stato comunicato lo scorso ottobre, mentre in maniera ufficiale dal magistero dell’ordine nel mese di gennaio e infine la cerimonia con l’investitura vera e propria lo scorso 28 maggio. Conoscevo solo il principe Emanuele Filiberto, lo avevo conosciuto negli studi Rai durante il programma televisivo ‘ I raccomandati’ dove vestivo in tutte le puntate in esclusiva Debora Salvalaggio.

Sicuramente una bellissima soddisfazione e grande emozione per il conferimento di questo nobile e importante titolo alla mia giovane età. Credo di essere il più giovane e soprattutto la soddisfazione perché e’ un titolo che si conferisce per benemerenze in campo lavorativo. Quindi per me vale tantissimo!

Quali sentimenti ha provato a Ginevra durante la proclamazione?

Credo per l’impegno nel mio campo, per il mio lavoro, da sempre. E per i miei studi, la ricerca e per aver esportato il mio Made in Italy un po’ in giro per il mondo raccogliendo moltissime benemerenze e soddisfazioni ovunque sono stato, esibendo come simbolo di nobiltà, il mio lavoro.

Cosa pensa abbia fatto ricadere la scelta su di lei? Come unico italiano d’altronde?

Non saprei a dire il vero. Non mi sono mai posto il problema. Sicuramente una bellissima e importantissima soddisfazione del tutto personale derivata dall’impegno per la cosa in cui mi sono più speso nella mia vita da sempre…ovvero la passione e l’impegno per il mio lavoro! Un amore assolutamente ricambiato!

Nel suo lavoro di stilista quali benefici porteranno questi nuovi titoli?

Chi conosce personalmente il sottoscritto non è ormai stupito più di nulla, l’importante è approcciarsi a valori come   l’umanità, umiltà e fratellanza, principi in decadenza al giorno d’oggi che mi auguro torneranno presto ad essere "Di moda"!