Tempo di lettura: 2 minuti

"Jovanotti"
1, 10, 100 Jovanotti. L’eterno ragazzo di "E’ qui la festa" ha fatto tappa a Bari con il suo "Ora tour" ed è stato un successo.  Un’enorme balena! Ecco la forma del palco, con musicisti e strumenti sulla sinistra, uno schermo da mega cinema per suggestivi video ed un muro per le luci a sottolineare la rottura degli schemi tradizionali con il passato del “crooner del futuro”, come ama definirsi l’artista”, una sorta di Dean Martin del terzo millennio dalle scarpe scintillanti in stile Sammy Davis Jr ed i cambi d’abito da colori stupefacenti. Una lunga pedana raggiunge il cuore della gente dove il concerto prende forma tra futuro e presente di un album sperimentale che ha solide radici nel passato di Lorenzo. Piero Angela sullo schermo annuncia un viaggio in astronave attraverso le stelle e gli eventi che accadono nelle profondità del cosmo, nello spazio-tempo, nel Big-Bang, un viaggio nell’universo pieno di sorprese.

E le sorprese non si fanno attendere: effetti speciali, poesia, luci, video, il linguaggio del corpo e la tecno art quadrimensionale al grido di ‘restiamo umani’ sono gli slogan al centro del fantascientifico show di Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti (bellissimo il momento quando sorseggia un po’ d’acqua con la tazza su scritto "I love Bari"). Lorenzo si diverte, elegante in giacca e cravatta stile anni ’50. Si parte con ‘Megamix’: una botta di adrenalina e ritmo, passando per improvvisazioni da batterista ed un set acustico, con chitarre, fisarmonica e percussioni, per rileggere i grandi successi di Lorenzo come bella, ciao mamma, raggio di sole, punto, serenata rap, piove, una storia d’amore e lungomare, salutando con La Bellavita, un augurio positivo. “Ripartiamo per un altro viaggio, un viaggio interstellare, da far girare, un viaggio nelle emozioni, un viaggio fin dentro al centro di noi, dove brilla un diamante al centro del cuore” racconta Lorenzo al suo pubblico.

Spettacolo bello, innovativo e sicuramente da non perdere. Lodevole l’iniziativa ad impatto zero per Lorenzo Cherubini. Grazie alla collaborazione con Enel le emissioni di Co2 (stima 6.000 tonnellate), verranno neutralizzate piantando 12.000 nuovi alberi nel villaggio di Mankim nel Camerun ed un plauso particolare va fatto a Puglia Sounds che ha sostenuto l’iniziativa. I fan di Jovanotti potranno, partecipando a un’estrazione sul sito www.enel.it/Jovanotti, vedersi assegnato un albero a cui poter dare un nome, seguendo tutta la fase della piantumazione direttamente su Google Map.