Tempo di lettura: 4 minuti

"Electrovenice"Decisamente è uno dei festival di musica elettronica più entusiasmanti dell’estate 2011, quello che si terrà Sabato 18 Giugno in una delle città più belle al mondo, Venezia. Una città che solitamente fa pensare a gite romantiche in gondola e feste in maschera, ma che per questo sabato decide di vestirsi di nuovo, di esplosivo, e le sonorità elettroniche accompagneranno questa strepitosa kermesse in un’intera giornata dedicata alla musica dance. Electrovenice porta con sé un concetto di festival nuovo per l’Italia. Dopo il grande successo riscosso nella scorsa edizione, con oltre 25.000 presenze. I nomi di spicco della scena electro-house e techno, tutti in un giorno, si daranno appuntamento su due palchi immersi nel verde, a parco San Giuliano, già strepitosa location per l’Heineken Music Festival.

Uno degli ospiti d’eccezione è niente poco di meno di “Fatboyslim”, Dj di fama mondiale, ha suonato praticamente ovunque, pensate che Il 6 Luglio 2001, Slim tiene un concerto sulla spiaggia di Brighton davanti a 40.000 persone. L’anno seguente ripete l’evento di fronte a 250.000 spettatori. Lo stesso anno esce Palookaville, album preceduto dal singolo Slash Dot Dash. Continua a tenere concerti sulle spiagge, che ormai sono il suo marchio di fabbrica, in occasione di date particolari come, ad esempio, il veglione di San Silvestro o il giorno di capodanno radunando sempre migliaia di persone. Nel 2008 si ripresenta con lo pseudonimo di The BPA, pseudonimo poco conosciuto in Italia, e pubblica i singoli Seattle e Toe Jam che arrivano subito nelle classifiche dei singoli più programmati alle radio. Decisamente un “guru della musica dance.

A fargli da spalla, si fa per dire, è un Dj che sta facendo parlare molto di sé. Non solo per la sua musica decisamente innovativa, ma perché quando è davanti al mixer, è solito indossare una buffa maschera gigante a forma di testa di topo. Infatti non per niente si fa chiamare “Deadmau5”. Un nome, un programma. l nome Deadmau5 deriva da un episodio che ha visto protagonista il giovane Joel nel 2005 quando trovò un topo morto nel suo computer, mentre tentava di cambiare una scheda video a causa di un guasto. Da qui il nome che letteralmente significa "topo morto". Prima di affermarsi come DJ e dedicarsi a tempo pieno alla musica, Joel Zimmerman ha lavorato per alcuni anni come programmatore informatico. Questo trentenne canadese, da molti è considerato l’erede dei “Daft Punk”, il suo stile musicale è facilmente riconoscibile ma difficilmente si inserisce in un genere specifico; generalmente si inquadra nell’ electro/progressive house, anche se risente di forti influenze techno, trance, tech-house e occasionalmente anche minimal e eccezioni di musica leggera come "Brazil 1st edit", "Sleeping Beauty Pills" e "Creep" . Le sue tracce più conosciute sono Arguru (inclusa da Tiesto nella raccolta In search of sunrise 6 – settembre 2007), Not exactly, Faxing Berlin e ultimamente Ghosts ‘n’ Stuff, Strobe e Some Chords. L’album di debutto di Deadmau5 è intitolato Project 56, disponibile dal 2005.

"Electrovenice"Per completare il quadro già entusiasmante, gli organizzatori hanno pensato bene di far suonare un Dj, che negli ambienti viene chiamato “Papà”. È uno dei grandi pionieri della musica techno in Germania, definito anche il re della stessa musica techno tedesca, il suo nome è “Sven Vath”. Considerato uno dei punti di riferimento, oltre che uno dei padri putativi, della prima scena trance embrionale di Francoforte dei primi anni ’90, continua da anni a comparire nelle classifiche della stampa specializzata tra i migliori dj tedeschi e resta, dopo una carriera di oltre un quarto di secolo, uno dei maggiori nomi dell’elettronica mondiale. È proprietario della azienda Cocoon Event Media GmbH, che possiede l’etichetta discografica Cocoon Recordings, nonché del Cocoon Club a Francoforte. Da un po’ di anni, poi, è uno dei cultori e creatori delle "Street Parade" che ogni anno si tengono in giro per l’Europa. Tra le più famose si annoverano quella di Berlino e di Zurigo. Lui è il vero e proprio punto di riferimento di queste manifestazioni, nonché il Dj Top. Oltre a questi ultimi Sven Vath è anche una delle figure culto di uno dei più grandi festival della musica tecno-elettronica ovvero il "Time Warp" che è accreditato come uno dei massimi eventi musicali insieme al "Monegros Desert Festival" e il Miami Winter Music Conference(WMC), infatti con le sue incredibili performance ormai è da tutti considerato uno dei più grandi Dj della storia techno-minimal, nonché punto di riferimento per tutti i ragazzi che seguono tale genere. "Incredibile" a sentir i presenti uno dei suoi live più recenti,a Monegros 2007,dove davanti a 41000 persone Sven Vath si è esibito al massimo delle sue possibilità.

Senza dimenticare l’Italia, alla cricca si aggiungeranno quei mattacchioni dei “Reset”, gruppetto di amici Dj, produttori e creativi, che dal 2007 stanno portando un nuovo stile nei party di Milano e dintorni, ma che spesso e volentieri animano i party in giro per lo stivale, con il loro sound misto tra House Nu School , Electro, Hip-Hop, Breakbeat, e classici dance anni ’80, davvero coinvolgenti, che non deludono mai le aspettative.

A contornare il tutto si esibiranno, Lele Sacchi, Afrojack, NT89, i Goose live set. Un festival che fa dell’eclettismo il suo punto di forza, l’unico in italia capace di concentrare in un solo giorno i maggiori esponenti della scena mondiale electro-house e techno con l’obiettivo di spingere la gente al ballo, di prendere per mano migliaia di persone e accompagnarle in una sorta di rito collettivo dove il dj è il maestro di cerimonia e dove tutti i cuori pulsano in sincrono per ore ed ore, in cerca della vibrazione migliore, producendo un suono unico che, il 18 Giugno, farà diventare il parco San Giuliano il cuore verde della penisola.

Info: www.electrovenice.com