Tempo di lettura: 2 minuti

"VisioniLa mostra Visioni d’Italia sarà a Bari, fino al 28 maggio, sul primo binario ovest della stazione.
L’esposizione multimediale itinerante racconta i 150 anni dell’Unità attraverso cinquecento fotografie provenienti da musei, archivi storici, istituti, fondazioni e una ricerca audiovisiva con documentari e spezzoni di film realizzata in collaborazione con Teche Rai e Cinecittà Luce.

Oggi, in mattinata, sul treno fermo in stazione l’assessore regionale al Diritto allo Studio, Alba Sasso, e l’assessore comunale alla Pubblica istruzione, Fabio Losito, incontreranno docenti e ragazzi delle scuole in visita alla mostra.

Oltre 4mila 500 persone hanno già visitato Visioni d’Italia: la mostra è stata inaugurata il 10 maggio a Bari, ma il viaggio ufficiale è partito l’11 maggio da Lecce per raggiungere Brindisi e Taranto. Dopo la permanenza a Bari, il treno partirà in direzione di Foggia (dal 29 maggio al primo giugno) Il percorso si concluderà simbolicamente a Torino, la prima capitale d’Italia (con una sosta dal 4 al 7 giugno nella stazione di Porta Nuova).

“Visioni d’Italia” è allestita su un treno merci di nove vagoni con 450 metri di esposizione lineare (circa mille metri quadri), con cinquanta postazioni multimediali, tra cui quindici computer touch screen, per approfondire le biografie dei personaggi storici e ascoltare i brani musicali di epoche differenti. La mostra è un percorso evocativo, una galleria di fotogrammi rivelatori, un lungo racconto per guardarsi allo specchio senza trucchi o infingimenti.

L’esposizione rientra nel progetto storico-didattico “Visioni d’Italia”, promosso dall’Assessorato al Diritto allo Studio, con la partecipazione del Servizio Pugliesi nel mondo dell’Assessorato regionale al Welfare, la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale e del Consiglio regionale, il supporto scientifico dell’Ipsaic (l’Istituto pugliese per la Storia dell’Antifascismo), il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia.

Il progetto “Visioni d’Italia”, inserito tra le iniziative nazionali coordinate dal Comitato Italia 150, e realizzato dal laboratorio di comunicazione Farm, ha preso il via ad aprile con una serie di seminari dedicati ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori, prosegue con questa mostra itinerante e si concluderà tra ottobre 2011 e aprile 2012, con workshop destinati agli studenti, che approfondiranno con docenti ed esperti le tematiche del progetto, per fornire la loro “visione” dell’Italia.

“Abbiamo pensato ad un treno che percorresse le terre di Puglia – ha detto all’inaugurazione ’assessore al Diritto allo Studio, Alba Sasso – come a un messaggero di memoria che mantenesse alto il ricordo di un’impresa straordinariamente giovane, solo 150 anni. Un treno dell’Unità che è anche un filo che unisce, che lega e consolida un’identità nazionale della quale i pugliesi sono orgogliosi”.

“In fase di progettazione – ha aggiunto l’amministratore di Farm, Antonio Galloso – avevamo in mente un’immagine, quella di un nonno che accompagna il nipotino lungo tutto il percorso dell’esposizione. Per questo la mostra è stata concepita come una narrazione, un racconto: le pareti dei vagoni sono una grande pellicola su cui scorre il film della nostra storia”.

Questi gli orari di apertura della mostra, a ingresso libero.

Bari. Dal 22 al 27 maggio: 9-13 / 16-20. Ultimo ingresso ore 19.30. Sabato 28 maggio: 9-13 / 16-19. Ultimo ingresso ore 18.30

Foggia. Dal 29 maggio al primo giugno. Giorni 29, 30, 31 maggio: 9-13 / 16-20. Ultimo ingresso ore 19.30. Mercoledi primo giugno: 9-13 / 16-19. Ultimo ingresso ore 18.30.

Info: 080 21.43.258
info@puglia150.it
www.puglia150.it