Tempo di lettura: 2 minuti

"one"
Quasi 170 milioni di euro. Non per un intero palazzo ma per un appartamento – un superattico con vista su Hyde Park, d’accordo, ma pur sempre uno solo. La palazzina dei record si chiama One Hyde Park, si trova a Londra, nell’esclusivo quartiere di Knightsbridge, a due passi da Harrods, e ha aperto i battenti alla presenza di un nutrito codazzo di Vip e potenziali clienti. Che potranno mettere le mani, se ne hanno i mezzi, su 86 unità immobiliari extra lusso.

Non sorprende dunque che l’Hyde Park One sia considerato il complesso residenziale più lussuoso e caro al mondo: i prezzi si aggirano in media sulle 20 mila sterline al metro quadro. Traduzione. Per acquistare un semplice bilocale ci vogliono almeno 6,5 milioni di sterline (7,7 milioni di euro). Alla cerimonia di presentazione erano presenti guru della City come Lord Fink, hedge fund manager, Ken Costa di Lazards, il re della Formula 1 Bernie Ecclestone nonchè una serie varia di Vip come Gary Lineker, Andrew Lloyd Webber, e Theo Fennell. L’evento, dopo quattro anni di lavori, era atteso con un certo nervosismo dagli operatori del settore. L’Hyde Park One è infatti visto come un test chiave del segmento ultralusso del settore immobiliare: causa crisi si teme che molti appartamenti possano andare invenduti. Paure che, stando ai proprietari, Christian e Nick Candy, sono del tutto da archiviare. Circa il 60% degli appartamenti sarebbe stato infatti già acquistato da una manciata di industriali provenienti da Medio Oriente, Cina, Africa, Russia e India. «Abbiamo registrato un forte interesse in tutto il mondo», ha confermato Ned Baring di Savills, l’agenzia immobiliare che ha in gestione la superpalazzina. «Il lancio – ha proseguito – ha avuto molto successo e la prossima settimana abbiamo in agenda 60 visite. Questo è il miglior complesso residenziale del mondo e la curiosità, soprattutto da parte della clientela internazionale, è molto forte».

Ma cos’ha di speciale l’Hyde Park One per costare così tanto? Le finiture sono ovviamente di pregio – marmi e pietre rare provenienti da Turchia, Italia, Brasile, Cina e Egitto nonchè un tipo di cemento ‘brillantè al quarzo. I residenti avranno poi a disposizione un cinema interno, una spa, una piscina da 21 metri, saune e palestre, una sala videogame e un golf simulator. Inoltre il complesso è collegato con un tunnel sotterraneo all’hotel a cinque stelle Mandarin Oriental. Il che vuol dire avere a disposizione uno staff da 60 persone – incluso le cucine – 24 ore su 24.