Tempo di lettura: 2 minuti

"IlStruttura pop e fondamenta rock: Gioie & Paranoie è un album dagli arrangiamenti agili, adatti ad assecondare atmosfere da svago. Il Kif, band barese sulla scena da oltre un decennio, sprigiona in sala d’incisione tutta l’esperienza maturata in una caterva di concerti. E così il loro terzo lavoro sembra scaturire da registrazioni in presa diretta, orientate a limitare all’essenziale gli interventi in fase di editing e missaggio.
Ad emergere sono 12 tracce dalle liriche ermetiche o spensierate, avviluppate da ritmi tanto cadenzati quanto giocosi. Claudio De Pascale (voce e chitarra), Alessio Virno (chitarra e voce), Davide Fioretti (basso e voce) e Andrea Rettino (batteria e percussioni) attingono con disinvoltura sia dal panorama nostrano che da quello internazionale. Dal big bang artistico di figure mitiche del rock italiano degli anni ’80, il combo afferra frammenti di una fortunata stagione. L’iniziale Come un treno è a metà tra il Vasco Rossi di quel periodo e certe vocalità alla Rino Gaetano. La riproposizione di un noto brano di Edoardo Bennato, poi, conferma la passione per quegli autori affermatisi nella Penisola, ma con sguardo e udito tesi al Nuovo Mondo. Ok Italia (ribattezzata Ok Italia reloaded) ritorna in auge anche in video, grazie al remake di un fortunato clip orfano, ahimè, di Susanna Huckstep.
It’s all in your mind e Riot feeling prevedono testo inglese come pure la cover di Venus, più nota nella versione delle Bananarama che in quella degli Shocking Blue, veri ispiratori del divertissement inciso dai pugliesi.
Globalmente l’album è piacevole, ma non sempre la perfetta combinazione tra i musicisti sopperisce alla mancanza di parole capaci di colpire duro. I testi ricercano molto spesso la rima con l’ovvia conseguenza di affondare il colpo solo in rare occasioni. Un disco fatto per scatenarsi senza necessariamente dover stare ad ascoltare. Menzione speciale, infine, per l’ipnotica ballata chitarristica Segui la mia scia e per l’introspettiva Stupide favole: episodi suadenti di rock acustico.