Tempo di lettura: 2 minuti

"MiquelLunedì 6 dicembre 2010, alle 16.30, sarà inaugurata nell’aula Carofiglio della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere la mostra "Sguardi incrociati: Miquel Martí i Pol e Antoni Miró"; l’esposizione, organizzata a Bari dalla dott.ssa Valentina Ripa, ricercatore di Lingua e Traduzione Spagnola, proseguirà fino al 20 dicembre nei locali del primo piano della Facoltà.
All’inaugurazione, introdotta dai saluti del Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere e del Direttore del Dipartimento di Lingue e Letterature Romanze e Mediterranee, interverranno la stessa Valentina Ripa, poi il prof. Carles Cortés, scrittore, professore di Letteratura Catalana Contemporanea presso l’Università di Alicante e autore della biografia di Antoni Miró nonché del catalogo della mostra, e la prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara, storica dell’arte.
La mostra si basa sugli scambi tra il grande poeta catalano Miquel Martí i Pol, scomparso nel 2003, e l’artista Antoni Miró, che vive e opera al Mas Sopalmo, nei pressi di Alicante.
Saranno esposte opere che fanno parte della serie “Suite de Parlavà”, ispirata all’omonima raccolta di poesie di Martí i Pol e di “Homenatge”, dedicata al poeta qualche anno dopo la sua morte. Nel corso dell’inaugurazione saranno poi letti alcuni componimenti di Martí i Pol, a partire da “Esbós de lletra a Antoni Miró”, riprodotto dall’artista in una grafica digitale del 2009, e si potranno ascoltare brani nei quali Lluis Llach, uno dei più noti cantautori del gruppo della Nova Cançó, ha messo in musica i versi del poeta.
La mostra, organizzata nel 2009 dall’Institut d’Estudis Catalans, è stata in seguito esposta in diverse sedi europee grazie al supporto dell’Institut Ramon Llull e dell’Università di Alicante; al suo allestimento nell’Ateneo barese ha contribuito anche l’Associazione Italiana di Studi Catalani, sempre attenta a promuovere iniziative scientifiche e culturali riguardanti la ricca e variegata cultura dei Països Catalans.
Il 6 dicembre, peraltro, data cara alla città di Bari, è una data importante anche in Spagna, dove si celebra il Día de la Constitución; il 6 dicembre 1978, infatti, pochi anni dopo la morte di Francisco Franco, si tenne il referendum nel quale fu approvato il testo costituzionale tuttora vigente, che aprì nuovamente la strada alla libera espressione della Spagna plurilingue e pluriculturale.

In foto Miquel Martí i Pol in una foto del 1999