Tempo di lettura: 2 minuti

"Il
Il tabarro di Puccini e Cavalleria rusticana di Mascagni, due opere realizzate in collaborazione con la stagione lirica del Teatro di Messina, inaugureranno il 6 dicembre prossimo la seconda stagione curata dalla Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.

Per l’evento l’orchestra della Fondazione Petruzzelli sarà diretta dal maestro Alberto Veronesi, la regia curata da Michele Mirabella, e tra gli interpreti ci saranno Alexandru Agache, Jean Pierre Furlan, Gerard Powers, Susanna Branchini, Cristiano Olivieri, Antonella Colaianni, per Il tabarro; Susanna Btranchini, Giancarlo Monsalve, Alexandru Agache per Cavalleria rusticana. Le due opere scelte per l’inaugurazione sono state presentate stamattina nel corso di un incontro.

Alberto Veronesi, soddisfatto dalla resa dell’orchestra, è felice di questo suo debutto alla direzione orchestrale ed è altrettanto soddisfatto Michele Mirabella "perché è la prima volta che un regista barese inaugura, dal 1903, la stagione lirica". "Avevo 19 anni, ed ero assistente alla regia di Piero Panza nella realizzazione della Cavalleria rusticana in prosa – ha continuato Mirabella – e sognavo di poter un giorno dirigere un lavoro nel Mio teatro. Le due opere sono totalmente differenti e niente le accomuna tranne la cultura del delitto passionale e la realtà di uomini sconfitti". "Con alcune soluzioni sceniche, come la presenza di una cattedrale siciliana e Notre Dame di Parigi, nella realtà molto lontane tra loro, ho voluto evidenziare – ha concluso – come i bassifondi della società e il fondo di ognuno di noi siano legati dal male".

"Questa scelta – ha sottolineato il sovrintendente Giandomenico Vaccari – è indicativa di un percorso che abbiamo voluto incentrato sulla contemporaneità, sul ‘900, tanto che il secondo appuntamento è con Salome di Strauss, e Il Tabarro e Cavalleria rusticana opere sono considerate un ponte tra la lirica dell’800 e quella del ‘900". All’incontro ha partecipato anche il sindaco di Bari, Michele Emiliano, presidente della Fondazione lirica, che si è mostrato soddisfatto perché molti privati della città, tra cui spiccano gli istituti bancari, hanno aderito al suo appello per sostenere la stagione lirica.

La foto è di Cofano ed è stata scattata durante le prove