Tempo di lettura: 2 minuti

"Görlitz"A 20 anni dalla riunificazione della Germania, molte località dei Länder orientali hanno ritrovato l’antico splendore, ma sono ancora sconosciute alla maggioranza dei viaggiatori esteri. Noi di LSDmagazine, da sempre alla ricerca del "non consueto" ve la presentiamo.

A un’ora e mezza di treno da Dresda, Görlitz è situata all’estremità orientale della Germania in riva alla Neisse. Insieme alla "gemella" polacca Zgorzelec, sulla sponda opposta del fiume, si definisce "città europea", un titolo meritato da quando è caduto il Muro di Berlino ed anche la Polonia è entrata nell’Unione Europea. Fondata attorno all’anno 1000, Görlitz era una tappa sulla Via Regia, l’antica strada commerciale che univa la Spagna a Kiev attraversando mezza Europa. Risparmiata dalle guerre, la città (58.000 abitanti) conserva un centro storico che assomiglia a un compendio di storia dell’architettura, con begli edifici di tutte le epoche che sono testimoni di passate ricchezze. I più spettacolari sono l’imponente chiesa di Sankt Peter und Paul con un organo di grande pregio, il Municipio quattrocentesco che si affaccia sull’Untermarkt, l’Obermarkt con la casa dove soggiornò Napoleone, il Kaisertrutz, sede di un bel museo, il rinascimentale palazzo Schönhof, la massiccia torre Dicker Turm, la Biblioteca delle Scienze ed i grandi magazzini in puro stile Liberty. Ma tutto lo scenario cittadino, in buona parte già restaurato, è tanto particolare da essere già stato scelto come sfondo per diversi film, tra cui il recente "Inglorious Basterds". Da qualche tempo, Görlitz può vantare un testimonial famoso: il calciatore Michael Ballack, acceso fan della sua città natale e instancabile promotore delle sue bellezze.

Info: www.sassoniaturismo.it