Tempo di lettura: 2 minuti

"beatriceA conclusione del 2010, Anno Internazionale della Biodiversità, la meraviglia della foresta amazzonica, i suoi odori, suoni e colori potranno essere vissuti al Museo Civico di Zoologia fino al 26 dicembre 2010 grazie alla mostra “Il Senso della Biodiversità – Viaggio nella Foresta Amazzonica” promossa dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione e dal VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, organizzazione non governativa senza scopo di lucro che si occupa di solidarietà e cooperazione internazionale ed opera a favore dei giovani più svantaggiati che vivono nel Sud del Mondo. La mostra ha ottenuto anche l’adesione del Presidente della Repubblica.

L’esposizione si inserisce in un più ampio progetto svolto in collaborazione con ADP – Amici dei Popoli e Prometeo Bio s.c., in partenariato con il Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli di Padova e con il contributo del Ministero degli Affari Esteri – DGCS per il 2010, proclamato dall’ONU “Anno della Biodiversità”.
La tappa romana sarà la prima di un itinerario che coinvolgerà le città di Padova, Bologna e Catania.
Non una mostra tradizionale ma un percorso sensoriale-cognitivo per sperimentare “dal vivo” la natura della foresta amazzonica, e gli stili di vita dei popoli che vi abitano.
Il percorso sarà un viaggio che, attraverso diverse sale e varie tematiche, permetterà ai visitatori di conoscere l’importanza della biodiversità non solo come valore naturalistico in sé ma anche come risorsa per favorire la vita delle popolazioni locali. In particolare evidenzierà come alcuni popoli di Ecuador e Perù possano vivere grazie alla valorizzazione delle risorse provenienti dalla foresta, con la trasformazione dei suoi prodotti e il loro commercio attraverso le Botteghe del Mondo.
Tra le foto esposte anche alcune gigantografie realizzate nella foresta Ecuadoregna dalla fotoreporter Beatrice Giorgi che da 10 anni segue i progetti del Vis in giro per il mondo

"beatriceI visitatori riceveranno un passaporto con il quale inizieranno il viaggio verso l’Amazzonia, passando attraverso una caotica città latino-americana. Una volta arrivati nel cuore della foresta, entreranno in contatto con gli Achuar, una popolazione indigena che vive in armonia con la natura, scoprendo qual è la loro vita quotidiana e il loro stretto rapporto con la foresta. Si andrà poi alla scoperta della foresta e degli animali che la popolano, ma si toccheranno con mano anche i rischi che corre questo enorme patrimonio di biodiversità. Infine saranno mostrati i prodotti che le popolazioni indigene commercializzano contribuendo così allo sviluppo sostenibile dell’area.
Principalmente rivolto agli studenti – che saranno coinvolti attivamente grazie ai laboratori didattici – il percorso è aperto anche a tutti gli altri visitatori interessati.
Le scuole avranno anche la possibilità di continuare il viaggio in classe, grazie a strumenti didattici di approfondimento che verranno messi a disposizione.
Per info e prenotazioni di visite guidate per le scuole e attività di laboratorio del week-end contattare la Myosotis m.m. ai numeri: 06 97840700 o 06 32609200.

Il VIS opera da diversi anni in Ecuador e Perù per favorire lo sviluppo integrale delle comunità indigene che vivono in uno stato di disagio ed emarginazione. In particolare, attraverso attività educative e di assistenza tecnica si intende rafforzare il sistema produttivo locale affinché questo possa costituire uno strumento di autosviluppo per le popolazioni autoctone.