Tempo di lettura: 3 minuti

"Néo"Nèo è il nuovo e-Magazine internazionale distribuito via mail a oltre 13 milioni e mezzo di utenti di tutto il mondo. Esce in italiano, inglese, tedesco e russo  e da oggi anche noi di LSDmagazine collaboriamo con loro. I contenuti sono realizzati dai neoreporters, una rete internazionale di corrispondenti che forniscono i loro contributi per néo e per altri media. Si tratta di un progetto user generated ma “finalizzato”: i contenuti vengono infatti inviati come risposta a precisi briefing che esprimono le richieste e la linea editoriale del progetto.
Néo, edito da Ubivis, con il supporto tecnologico di New Media Solutions, racchiude nel suo acronimo una “vision” alternativa: “Novità”, per dare voce al desiderio di cambiamento e di rinnovamento internazionale; “Esperienza” per vivere occasioni di valore; “Opportunità” per offrire informazioni e strumenti utili a realizzare se stessi, materialmente e spiritualmente.
A tal proposito siamo riusciti ad intervistare Andrea Zoppolato, il direttore responsabile di Nèo che ci dice di persona quello che è questo nuovo strumento di comunicazione.

Quali sono gli argomenti trattati da Nèo?

Il fatto di dover realizzare contenuti identici per ogni lingua, significa concepire dei testi interessanti per il pubblico a prescindere dalla sua nazionalità. E per farlo cerchiamo sempre di mettere al centro lo user, ipotizzando che la caratteristica che lo rende simile agli altri è quella di desiderare di realizzare se stesso, realizzare in senso molto pratico: ossia di poter fare qualcosa per migliorare professionalmente, economicamente ma anche emozionalmente e spiritualmente.

"Néo"A quali internauti si rivolge il vostro magazine?

Principalmente a internauti soft, cioé che usano internet soprattutto per la mail, per siti utili e per i social network. Proprio l’uso della mail è distintivo e serve anche a focalizzarci su un pubblico dai 20/25 ai 40/45 anni, istruito e che ama essere a contatto con persone di altre nazioni. In particolare i contenuti sono gli stessi per le 4 lingue in cui néo esce: stessi identici contenuti, ma varia la lingua.
Dal punto di vista editoriale ogni numero ha un tema variabile. Oltre a questo ci sono delle rubriche ricorrenti. Esempi di temi? Felici da soli, on the road (vivere in movimento), idee per cambiare vita, i perchè più cliccati su google, vacanze alternative, brevi avventure.
Le rubriche fisse sono what’s néo in… (cosa sta emergendo di originale nelle città del mondo), esperienze di valore (esperienze che fanno crescere e danno più intensità alla vita) e faceblob, la hit parade di ciò che viene postato su internet. Completa il quadro il servizio "Premium": from passion to profession. Un servizio gestito da personaggi di spicco dei diversi settori e che fungono da "agenti" per tutti coloro che desiderano trasformare la propria passione in una fonte di guadagno.

I vostri collaboratori si trovano in Italia ed all’estero?

Tutti i contenuti sono elaborati dalla rete di neoreporters, corrispondenti e segnalatori internazionali. Sono diffusi in tutto il mondo, perchè per diventare neoreporter non occorre trovarsi in luogo particolare. Basta registrarsi gratuitamente a neoreporters.com, inviare il proprio cv e rispondere alle proposte di collaborazione e ai brief che vengono inviati.

Che cosa significa Néo?

Esprime l’acronimo della linea editoriale. Rivolgendoci a un pubblico attivo", ossia che ha come fine quello di ricevere stimoli utili per realizzare se stesso ogni giorno, più che di informazioni cerchiamo di parlare di esperienze e di opportunità. Che assieme al concetto di novità formano l’acronimo "neo". E’ poi un termine che esprime il concetto di novità in tutte le lingue, anche se non è una parola inglese.

Pensa che l’informazione on line sia il futuro?

Il futuro non so. Sicuramente è il presente.

Info: www.neoenews.com e www.neoreporters.com