Tempo di lettura: 2 minuti

"CubaFino al 26 settembre si potrà visitare, nel Castello Aragonese di Otranto (Lecce) la mostra fotografica Cuba 10/ decimi. La collettiva, già presentata a L’Avana nel 1996, era allora intitolata La Habana en fotos e celebrava il quattrocentosettantasettesimo anniversario della fondazione della capitale cubana. Nella presentazione della mostra al pubblico della Galeria Galiano, Roberto Cossío, in quel periodo Direttore del Centro Provincial de Artes Plásticas y Diseño de La Habana, parlava dell’esposizione come “documento e riscoperta di una città diversa e distinta, a partire dai più dissimili volti di un paesaggio urbano che risulta a sua volta espressione di una solida identità. Visioni e suggestioni di una realtà in cui convergono le esistenze di varie generazioni di eccellenti artisti cubani, in cui la fotografia gode del prestigio e della radice popolare. Posizioni diverse, rispetto al passato, osserviamo in questa mostra, la quale riassume in essenza la vita di una capitale giovane, ereditiera dell’eroica realtà della sua antica esistenza.”
Cuba 10/decimi viene riproposta dopo quattordici anni, questa volta a Otranto, da Luigi Orione Amato, unico fotografo italiano su dieci espositori. La sua ottica è parallela a quella dei colleghi che Cuba la vivono, tuttavia è lontana da quella del turista.
Gli altri nove artisti documentano l’attività di più generazioni di fotografi cubani, da Felix Arencibia, professionista dal 1967, a Juvenal Balan, già corrispondente della guerra in Angola e fotoreporter del Granma, organo di stampa ufficiale del governo cubano, da Liborio Noval, nato nel 1934, che ha seguito quarant’anni di storia cubana, a Rolando Pujol, che collabora dagli anni Novanta con l’agenzia inglese Sudamerican Pictures, da Roberto Salas, figlio del grande fotografo Osvaldo Salas, a Jorge Oller, nato a Barcellona negli anni Venti, emigrato con la famiglia a Cuba, che ha ricoperto importanti incarichi, ed è stato corrispondente durante i viaggi del presidente Fidel Castro. Il gruppo è completato da Alberto Perez Amargos, Arnaldo Santos e Jesus Scull Navarro.
Tutti e dieci i fotografi ci conducono in una splendida La Habana, “decrepita madre” che mostra ancora i segni dell’antica bellezza. Protagonista è la quotidianità degli abitanti: bambini che giocano, gente che lavora o suona o balla per strada.
La forza di questa esposizione sta nell’impatto visivo con la vitalità e l’energia dei soggetti ritratti, che trasmettono le loro emozioni e riescono a coinvolgere lo spettatore. La mostra è curata da Anna Maria Mangia.

CUBA 10/DECIMI
ESPOSIZIONE FOTOGRAFICA DI NOVE CUBANI SU DIECI
12 giugno/ 26 settembre
CASTELLO ARAGONESE- OTRANTO
Infoline: 199.151.123