Tempo di lettura: 2 minuti

"SpoletoDopo due anni di nascita ed aver raggiunto 70.000 visitatori unici al mese, due redazioni ormai ben consolidate una a Bari e l’altra a Londra ed una trentina di collaboratori in giro per il mondo anche noi di LSDmagazine consegneremo un premio "al miglior artista" durante il Spoleto Festival Art 2010, l’esposizione internazionale che mette a confronto mostra mercato, rassegne culturali e scuole d’Arte Europee dal 24 al 27 settembre nella splendida cornice del Chiostro di San Nicolò (Teatrino delle Sei ed ex Museo Civico). Infatti, il prossimo 25 settembre si terrà nell’ambito dell’esposizione umbra, la prima Edizione del “Premio Eureka” (www.eurekaeventi.com) organizzata dal critico d’arte Massimo Picchiami (Per partecipare è necessario: inviare entro il 15 di settembre una foto dell’opera che si intende
far concorrere, misure e tecnica utilizzata, al seguente indirizzo di posta elettronica: mpicchiami@hotmial.com).

La serata di premiazione avrà inizio alle ore 18 all’interno dello stand della Eureka Eventi d’Arte e vedrà una giuria di esperti tra i quali il nostro Direttore Responsabile, Michele Traversa, che valuterà e premierà gli artisti che risulteranno vincitori.
Dal 24 al 27 settembre Spoleto sarà ancora protagonista nello scenario artistico internazionale con una rassegna expo, che vedrà presenti 70 galleristi e altri soggetti e prevede numerose attività culturali, rassegne internazionali di arte, spettacolo e rassegne culturali di vario tipo. Per quanto riguarda la rassegna artistica aperta ad artisti, galleristi, editori e operatori di settore, ospiterà 80 stands nel complesso storico artistico del Chiostro di San Nicolò, antico convento medioevale recentemente ristrutturato nell’ambito del quale vi è anche una sala convegni e conferenze di 400 posti a sedere.
Nell’ambito della rassegna di arte Contemporanea ”Artisti emergenti incontrano i grandi maestri”. Sono previste le presenze di 20 scuole ed accademie europee ed internazionali e l’incontro del pubblico e degli artisti con grandi artisti dello scenario internazionale presso il complesso del Teatro Caio Melisso in Piazza Duomo,Teatrino delle Sei ed Ex Museo Civico.
Questa rassegna internazionale di arte moderna e contemporanea vuole riprendere la grandissima tradizione della città di Spoleto nel campo dell’arte e delle rassegne culturali. I simboli non nascono in modo occasionale e non abbiamo scelto a caso come emblema stilizzato di questa rassegna artistico culturale “Il Teodolapio” di Alexander Calder ci dice Luca Filipponi Presidente del Festival – continua, era nostra intenzione, dare un segnale forte anche alle generazioni che non hanno vissuto quegli anni “mitici” a Spoleto, affinché non si perdesse la memoria di quegli “storici” festival dei due mondi. Tra i più entusiasmanti, vorrei ricordare il Festival dei Due Mondi del 1962, che con la mostra denominata “Sculture In Città”, rappresentò il momento artistico più importante di quegli anni ed un punto di riferimento per la scultura del 20°secolo. Quindi sulla scia di quanto fece il maestro Giancarlo Menotti, alla fine degli anni 50, e con lo stesso entusiasmo di quegli anni , cercheremo di far tornare a Spoleto i grandi personaggi, artisti, critici e giornalisti, uomini di cultura che rappresentano gli scenari dell’arte di oggi e cioè i Calder, i Moore, Mirò, Ceroli, di domani. Istituto Europeo per la Formazione.

Info: www.spoletofestivalart.com