Tempo di lettura: 2 minuti

"Chambord"Muti e possenti. Alteri e spigolosi. Autentici gioielli d’arte che si stanno aprendo a nuovi flussi turistici. Sono i dieci castelli più belli del mondo, ai quali Néo, e-Magazine internazionale (www.neoenews.com), dedica un numero dedicato al “Turismo culturale” uscito da qualche giorno in tutta Italia.
Il numero è realizzato da Martina Mazzotta e ospita una speciale classifica dei 10 castelli più belli del mondo. La classifica è stata stilata grazie al contributo di esperti guidati da Gabriele Reina, autore con Gianni Guadalupi di "Castelli del mondo".
Una classifica esclusiva di borghi poco noti, con castelli ricchi d’arte, dall’Africa all’Europa. Secondo néo il castello più bello del mondo è Chambord, il più celebre castello della Loira, se non il più vasto, con i suoi quasi 160 metri di facciata: la sua sagoma frastagliata da comignoli, frontoni, cupole, finestre e pinnacoli strabiliò Victor Hugo, che lo paragonò a una dimora da fate.
Al secondo posto, il Castello di Windsor, in Gran Bretagna che, più di 900 anni fa, venne fatto erigere da Guglielmo II il conquistatore, su una roccia calcarea che domina il Tamigi.
Sul terzo gradino del podio il Castello di Neuschwanstein, in Germania, costruito nel 1869-1889 con i migliori materiali e internamente affrescato con scene dall’epica dei Nibelunghi e del “Parsifal”.
C’è anche posto per l’Italia: al quarto posto, troviamo avvolto in un grande silenzio custodito dall’arte, quello che lo scrittore-viaggiatore Dominique Fernandez ha definito “il più bel castello del mondo”, Castel del Monte: con le sue otto torri ottagonali ha fatto versare fiumi d’inchiostro e le ipotesi più balzane, senza dimenticare che il regista Annaud lo copiò per la struttura della biblioteca del “Nome della Rosa”.
Dal quinto posto in poi, protagonisti sono altri lussuosi e intimi borghi antichi: il Castello Sintra in Portogallo, quello di Osaka in Giappone, di Malbork in Polonia, il Forte di Mehrangarh in India, il Chapultepec in Messico, il San Giorgio della Mina a Ghana.
Su Nèo, anche uno speciale sul Castello Sforzesco di Milano che, oggi, è sede dei Musei Civici Milanesi e conserva capolavori di assoluto valore, quali la Pietà Rondinini di Michelangelo, il mausoleo di Gaston de Foix del Bambaja, una spettacolare Pinacoteca, la Biblioteca Trivulziana, la Raccolta Bertarelli, il museo Egizio, una raccolta etnografica e uno straordinario museo di strumenti musicali.
Per informazioni sul Castello Sforzesco: www.turismo.milano.it