Tempo di lettura: 2 minuti

"hotelDurante la settimana della Giornata Internazionale della Terra (5 giugno 2010), la birra Corona Extra lancerà un’originale campagna che prevede, come evento principale, la realizzazione di un albergo fatto di spazzatura e istallato a Roma.
L’hotel è ideato e progettato dall’artista tedesco HA Schult, uno dei maggiori esponenti della scena artistica mondiale e tra i primi ad affrontare il tema degli squilibri ecologici. Questa installazione è parte di Corona Save the Beach (coronasavethebeach.org/it), un progetto creato nel 2008 per promuovere la salvaguardia e il recupero delle spiagge.
"L’importanza di questo progetto è racchiusa in ciò che l’hotel simboleggia: i danni che produciamo ai nostri mari e alle nostre coste; […] Viviamo in un epoca di enorme produzione di rifiuti, produciamo tonnellate di spazzatura e questo è ciò in cui rischiamo di trasformarci. E’ veramente questo quel che vogliamo per la nostra Terra?", chiede Schult.
Il Save the Beach Hotel, aperto dal 3 al 6 di giugno 2010, è una costruzione di due piani che sarà in grado di ospitare fino a 10 persone a notte.

La costruzione dell’hotel è un vero e proprio invito a tutti i cittadini europei ad agire per la difesa delle loro spiagge: chiunque potrà segnalare le spiagge più degradate, che necessitano di un intervento di ‘salvataggio’, sul sito del progetto e la spiaggia più votata verrà poi ripulita e recuperata da Corona Extra. L’anno scorso, nel luglio 2009, Capocotta (vicino Roma), è stata "salvata" con grande successo.

All”iniziativa ‘Save The Beach‘  collabora anche la Foundation for Environmental Education (FEE), insieme con il
Programma Bandiera Blu per la protezione e il miglioramento dei mari e delle coste.