Tempo di lettura: 2 minuti

"scarlett"Scarlett ha sedici anni e si è appena trasferita a Siena, lasciandosi alle spalle l’estate, la sua migliore amica e un amore che stava per sbocciare… Nella nuova scuola conosce Umberto, che le fa subito la corte, ma Scarlett ha capito che la sua compagna di banco, Caterina, è segretamente innamorata di lui. Cosa scegliere: l’amore o l’amicizia? La risposta arriva al concerto della scuola, quando sul palco sale un ragazzo con gli occhi chiari come il ghiaccio che la cercano in mezzo alla folla. Mikael, il bassista dei Dead Stones, sembra allo stesso tempo attratto e respinto da lei, e Scarlett non può evitare di tuffarsi in quegli occhi magnetici. Ma Mikael è troppo bello e troppo strano per essere vero: solo Umberto sembra conoscere il suo segreto, ma non riesce a mettere in guardia Scarlett… Poi un omicidio inspiegabile, e Scarlett viene aggredita da una spaventosa ombra dagli occhi di fuoco. Chi è veramente Mikael? Il suo angelo salvatore o il demone che la tormenta?

Questa, l’intrigante trama dell’ultimo libro della giovane scrittrice Barbara Baraldi che ha al suo attivo altri romanzi sul genere (diventando un vero e proprio punto di riferimento del genere gotico italiano) e lo fa anche questa volta con "Scarlett" pubblicato nella collana Shout della Mondadori (319 pp.,  16 euro) distribuito in tutte le librerie italiane da poco più di una settimana e che pagina dopo pagina porta il lettore a divorare il libro tutto d’un fiato.

Barbara Baraldi è da molti considerata l’autrice più significativa del nuovo racconto gotico italiano. Tra il 2006 e il 2009 vince premi letterari, tra cui il prestigioso Gran Giallo Città di Cattolica. Tra le sue pubblicazioni, le fiabe oscure La collezionista di sogni infranti e La casa di Amelia (PerdisaPop) e il romanzo Lullaby – La ninna nanna della morte (Castelvecchi).

"barbaraPer la collana Il Giallo Mondadori ha pubblicato La bambola di cristallo (uscito anche in Inghilterra) e Bambole pericolose. Colleziona bambole gotiche e costruisce amuleti seguendo le fasi della luna. Il suo sito ufficiale è www.barbarabaraldi.it

La foto di Barbara Baraldi è di  Mirella Malaguti