Tempo di lettura: 3 minuti

"FestivalLecce festeggia l’undicesima edizione del Festival del Cinema Europeo (13-18 aprile) all’insegna del grande cinema nelle quattro sale del Cityplex Santalucia. Tra gli ospiti di questa edizione: Carlo Verdone, Christian De Sica, Isabella Ragonese, Violante Placido, Cristiana Capotondi, Nicoletta Romanoff, Claudia Gerini, Sauro e Anna Falchi, Nicola Nocella, Leon Cino, Filippo Nigro, Michele Riondino, Maya Sansa.
Il ricco programma della manifestazione, diretta da Cristina Soldano e Alberto La Monica, si articola attorno ad una competizione ufficiale di lungometraggi europei in anteprima nazionale e ad alcune sezioni speciali, volte a disegnare importanti figure della cinematografia italiana ed europea.

Novità di questa edizione è l’istituzione del “Premio Mario Verdone” che ogni anno sarà consegnato durante il Festival a un autore che si sia contraddistinto nel panorama cinematografico italiano. Il riconoscimento vuole onorare il critico, saggista e storico del cinema Mario Verdone, sempre attento nella scoperta di artisti di talento non solo nel Cinema ma nel mondo dell’arte in generale, come dimostrano i suoi numerosi saggi e scritti. La selezione degli autori è fatta dal Festival del Cinema Europeo, dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e dalla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia che compongono anche la giuria con Carlo, Luca e Silvia Verdone.
La consegna del Premio si svolgerà domenica 18 aprile.

"FestivalLa sezione “I Protagonisti del Cinema Europeo” tributa un omaggio a Yilmaz Güney, grande e coraggioso regista turco, prematuramente scomparso nel 1984, esule in Francia. All’uomo di cinema che visse il suo lavoro come una missione da compiere e che, per le sue idee, passò in carcere buona parte della propria vita, il Festival dedica la retrospettiva dei suoi film, alla presenza della moglie.
Giovedì 15 aprile, inoltre, insieme con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI, si terrà il convegno “Il cinema di Yilmaz Güney".

“I Protagonisti del Cinema Italiano”, la sezione con cui da sempre il Festival rende omaggio ad una delle personalità di maggior rilievo della cinematografia italiana, è dedicata a Carlo Verdone. In collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, al Festival una rassegna dei suoi film più importanti (da “Un sacco bello” del 1980, fino all’ultimo successo “Io, loro e Lara”) e una mostra di fotografie tratte dall’archivio personale dell’attore ospitata nell’ex Convento dei Teatini. Inoltre, sarà presentata una monografia critica su Carlo Verdone, prodotta per l’occasione dal Festival, curata da Enrico Magrelli e pubblicata da Besa editore. Saranno a Lecce per festeggiare Carlo Verdone anche Laura Chiatti, Claudia Gerini e Christian De Sica.

In anteprima al Festival, “Shadow” opera seconda di Federico Zampaglione, il cantante dei Tiromancino da qualche anno anche regista. Dopo “Nero Bifamiliare” è, infatti, in arrivo sul grande schermo questo thriller-horror che trae ispirazione da un’idea basata su un episodio occorso allo stesso Zampaglione, anche sceneggiatore insieme al fratello Domenico e a Giacomo Gensini.

Interpretato da Jake Muxworthy, Karina Testa, Chris Coppola, Ottaviano Blitch e Nuot Arquint, il film è la storia di un giovane soldato tornato dal fronte iracheno che, per dimenticare gli orrori della guerra si rifugia in un paesino di montagna. Lì scoprirà che la realtà può essere più orribile della guerra. Le musiche del film sono state curate da The Alvarius, gruppo nato per questa occasione, composto da Francesco, fratello del cantautore, e Andrea Mossanese.
Altre anteprime: “Dalla vita in poi” di Gianfrancesco Lazotti e “La città invisibile” di Giuseppe Tandoi.

"FestivalAccanto al concorso, numerose sezioni tra le quali “Cinema&Realtà” con pellicole che invitano alla riflessione e all’approfondimento di temi legati ad avvenimenti di scottante attualità quali l’omofobia, l’Aids, l’integrazione, il dramma del sisma e la ricostruzione in Abruzzo.

Sono presentati a Lecce in anteprima nazionale e in lingua originale dieci film, selezionati da Cristina Soldano, vagliati dalla Giuria Internazionale composta da: Andrea Crisanti (Sceneggiatore), Bruno Torri (Presidente SNCCI), Julia Taylor-Stanley (Regista), Yvon Thiec (Delegato Generale di EUROCINEMA, Associazione di Produttori Cinematografici e Televisivi), Giuseppe Battiston (Attore).