Tempo di lettura: 1 minuto

"laFinalmente anche Roma si è svegliata. Non poteva continuare a vivere di luce riflessa: Romani, sede di Papi e della Chiesa Cattolica Capitale d’Italia…no! non bastava più! Dopo il Maxxi ed il Macro ed il Muse Montemartini è nato un nuovo complesso espositivo dal nome suggestivo: La Pelanda.
E’ nato nel quartiere simbolo di Roma, Testaccio, che, assieme alla Garbatella, rappresenta i "romani de Roma".
Uno spazio espositivo, fortemente voluto dall’amministrazione capitolina, che destinato ad eventi d’arte, manifestazioni culturali. A capo dei 5.000 mq ci sarà la Società "Zone Attive".
La location è davvero particolare. Al primo piano gli spazi espositivi con tantissima luce proveniente da un’eorme finestra, che da sola è già essa stessa un’opera d’arte. Al pian terreno, invece, tutto è rimsto come una volta: attrezzi e marchingegni metallici per la pelanda dei suini.
Insomma sacro profano insieme, un connubio tentato da molti ma riuscito a pochi. Finalmente Roma assume un’entità internazionale in materia di arte contemporanea, abbandonado di diritto il posto di "fanalino di coda europeo" che per molti anni ha occupato ingiustamente. Ora resta solo da capire se lo spazio in questione sarà accessibile ad ogni artista emergente o se rimarrà solo per pochi eletti e raccomandati, vedremo. Il tempo ci darà una risposta.
[wp_youtube]p2T0gfSZN5c[/wp_youtube]