Tempo di lettura: 2 minuti

"Kolumn"Design ultracontemporaneo, compattezza, eleganza lineare e una celata funzionalità sono le caratteristiche di Kolumn, oggetto nato dalle matite di Massimo Facchinetti e Tiziana Lorenzelli.
Kolumn è il progetto vincitore del concorso indetto da Whirlpool ed Elmar, Green Living Project, con il fine di ripensare in modo del tutto diverso gli spazi abitativi in cucina partendo dal rispetto dell´ambiente e nell´ottica dell´ecosostenibilità. Kolumn è una cucina verticale e compatta in grado di sfruttare al meglio lo spazio e questo le permette un risparmio sia in termini di spazio (grande problema di quasi tutte le famiglie italiane date le dimensioni sempre più esigue degli alloggi) sia in termini di materiali e di energia. Minor quantità di materiale usato implica minor spreco di energia usata per la sua produzione.
Kolumn è eco anche per le tecnologie usate per il suo funzionamento. Contiene tutti gli elettrodomestici di cui una cucina ha bisogno e la distanza ravvicinata tra questi fa sì che possano scambiarsi calore e raffrescamento recuperando quindi l´energia prodotta. Anche l´acqua viene recuperata e riutilizzata per la lavastoviglie.
I progettisti: `Attenzione viene posta sull´aspetto sensoriale del prodotto in acciaio inossidabile antimpronta che si accende insieme ai diversi funzionamenti degli elettrodomestici come la lavastoviglie a vista.
La cappa rotante contiene l´illuminazione che ti segue mentre operi intorno alla colonna e diventa soffusa in diverse tonalità nel momento del pranzo intorno ad essa con l´ausilio dei tavolini estraibili.
Una piccola parete verticale in Terramac, in acido polilattico biodegradabile consente la coltivazione di piante aromatiche da uso quotidiano, la cui crescita è potenziata da illuminazione e temperatura controllate.
Il frigorifero a cassetti ruota intorno a un perno centrale che costituisce anche il tubo di scarico.´
Non è difficile immaginare quale rivoluzione Kolumn potrebbe portare nelle case; potrebbe essere posizionata in soggiorno, liberare l´angolo cottura rendendo più abitabili le cucine e quasi regalare una stanza in più ai minuscoli monolocali.