Tempo di lettura: 2 minuti

"angelo
Il vintage si compra a peso. E’ questa la nuova tendenza presentata alla 15/ma edizione di Vintage Selection, mostra mercato di abbigliamento, accessori e oggetti vintage, organizzata da Stazione Leopolda in collaborazione con A.N.G.E.L.O. Si chiama Happy Chilo ed è un’area speciale all’interno della mostra che propone una serie di abiti e accessori da acquistare a peso. A disposizione di tutti gli appassionati del settore ci sono 20 quintali di capi (fra maglie, abiti, gonne, pantaloni e accessori), distribuiti in grandi casse di legno. Il procedimento è semplice, come al mercato. Si scelgono i capi, si posizionano su delle vecchie bilance, si pesano e quindi si pagano. Il costo? Non molto, 12,00 euro al chilo. «L’idea – dice Angelo Caroli, il principale operatore di vintage in Italia e proprietario di Angelo Vintage Palace, uno dei più grandi negozi di vintage in Europa (1.400 mq a Lugo di Romagna) – viene da un negozio di Berlino. Lì i capi erano posizionati in delle ceste, ma non erano lavati. Noi abbiamo italianizzato l’idea. I capi sono lavati e suddivisi in base al genere». Oltre a questo la mostra è suddivisa in due aree, in base al tipo di collezione: lusso oppure infomale (56 gli espositori).

E sono tanti i livelli di offerta, dalla t-shirt al capo importante. Ma anche capi storici, come una cappa da teatro di Roberta di Camerino, in velluto di seta, che risale al 1972 (costo 1.200,00 euro), oppure alcuni abiti di Yves Saint Laurent dei primi anni ’80 (del costo di 150-200,00 euro), e ancora, tra i capi più costosi, una pelliccia di leopardo del valore di 6.000,00 euro. «La tendenza vintage – continua Caroli – è in espansione per due motivi: il primo è puramente economico, in momenti di crisi le persone fanno caso al prezzo che per questi capi è conveniente. In secondo luogo il vintage è rispettoso dell’ambiente, perchè dona una seconda vita al capo». Questa edizione propone anche un focus speciale sugli anni ’90, con una proposta di capi decorati da pizzi, volants e crochet e giubbotti in pelle (di Ala‹a, Comme des Gar‡ons, Romeo Gigli, Issey Miyake). Spazio anche alla sezione Remake, area speciale dedicata alle collezioni di vintage customizzato, cioè capi sottoposti a trattamenti innovativi oppure trasformati attraverso interventi sartoriali.

In foto Angelo Caroli durante una sfilata vintage.