Tempo di lettura: 3 minuti

"feticci"Maradona vale dieci volte meno di Pelè, almeno a livello di feticci. Sono andati aggiudicati per 25mila euro gli orecchini sequestrati al Pibe de Oro dal fisco italiano. È una cifra dieci volte inferiore a quella (252.400 euro) con cui, nell’asta indetta da Christiès a Londra il 27 marzo del 2002, un ignoto collezionista si è aggiudicò la maglia indossata da Pelè nel secondo tempo della finale dei Mondiali del ’70, Brasile-Italia 4-1, messa a disposizione dall’ex difensore azzurro Roberto Rosato ("l’ho fatto perchè ho tre figli e un giorno si sarebbe posto il problema di a chi lasciarla: così invece dividerò la cifra fra loro tre», spiegò l’ex milanista).

Chi volesse ristabilire la superiorità di Maradona nei confronti di ‘O Rei può comunque far notare che la maglia n. 10 dell’Argentina indossata dall’ex fuoriclasse nella sfida contro l’Inghilterra dei Mondiali messicani del 1986, quella in cui Dieguito segnò il gol della ‘ano di Dio e poi uno fra i più belli nella storia del calcio, è attualmente esposta nel Museo Nazionale del calcio a Preston, in Inghilterra, a cui è stata data in comodato da Steve Hodge, il calciatore inglese che a fine match scambiò la propria casacca con Maradona. Questa maglia è ora assicurata per 500mila sterline, al cambio di oggi circa 562mila euro, cioè il doppio di quanto è stato speso per la n. 10 di Pelè a Messico ’70.

Hodge comunque non intende privarsene per alcun motivo, quindi questa cifra non può far parte delle follie fatte da molti per aggiudicarsi oggetti appartenuti a personaggi famosi. Eccone alcune: MICHAEL JACKSON – il guanto indossato per il primo Moonwalk è stato venduto, nel 2009, per 350.000 dollari. JOHN LENNON – un paio di occhiali di Lennon, rimasti senza lenti, è stato venduto nel 2007 per circa 1,5 milioni di euro. ERIC CLAPTON – la chitarra blackie del cantante raggiunge nel 2004 la cifra di quasi un milione di dollari. AUDREY HEPBURN – l’abito nero indossato dall’attrice in "Colazione da Tiffany" è stato venduto nel 2006 per 410.000 sterline (circa 600.000 euro). ROLLING STONES – il disegno originale della lingua, simbolo del gruppo rock, raggiunge nel 2006 la quotazione di 250.000 sterline (circa 370.000 euro). PAUL MCCARTNEY – la chitarra acustica sulla quale il beatle ha imparato a suonare è stata venduta nel 2006 per 330.000 sterline (circa mezzo milione di euro). MARLON BRANDO – un copione del "Padrino" con annotazioni dell’attore raggiunge nel 2005 la cifra di 312.000 dollari. MARILYN MONROE – l’abito indossato per augurare buon compleanno a Kennedy strappa nel 1999 la cifra record di un milione e 150.000 dollari (quasi la stessa cifra in euro attuali). ROBERTO BAGGIO – gli scarpini calzati nell’ultima partita in nazionale sono venduti nel 2004 a 71.000 euro. PADRE PIO – una Mercedes appartenuta al santo è stata venduta nel 2007 per 240.000 euro. PELE’ – La maglia n. 10 indossata da ‘O Rei nel secondo tempo della finale dei Mondiali di Messico 1970 Brasile-Italia 4-1 è stata venduta nel marzo del 2002 in un’asta da Christiès per la cifra senza precedenti per un indumento sportivo di 157.750 sterline (252.400 euro al cambio di allora). Il prezioso cimelio era stato messo a disposizione dall’ex difensore azzurro Roberto Rosato con il quale Pelè aveva scambiato la maglia al termine della partita. HURST: A soli (rispetto alla cifra pagata per la casacca di Pelè) 147.000 euro era stata venduta, sempre da Christies, la maglia indossata dall’inglese Geoff Hurst durante la finale Inghilterra-Germania dei Mondiali del 1966.