Tempo di lettura: 3 minuti

"FondazioneSi è svolto a Napoli, nella sede della Fondazione Valenzi al Maschio Angioino, il primo incontro per la costituzione del Tavolo permanente sul Mezzogiorno che è stato lanciato dall´istituzione dedicata a Maurizio Valenzi, l´ex parlamentare italiano ed europeo sindaco delle prime giunte di sinistra a Napoli dal 1975 al 1983.
L´incontro, che è stato totalmente a porte chiuse, si è aperto con il messaggio delVicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Nicola Mancino ed ha visto la partecipazione di parlamentari nazionali ed europei, dei responsabili Mezzogiorno dei Partiti e dei maggiori centri studi italiani. Il Tavolo sarà coordinato dal Segretario Generale della Fondazione Roberto Race e si aggiornerà periodicamente, anche con gruppi tematici.
Hanno aderito al Tavolo e sono stati presenti all´incontro i parlamentari Francesco Barbato, Annamaria Carloni, Pasquale Ciriello, Eugenio Mazzarella, Luigi Nicolais, Leoluca Orlando, Enzo Rivellini, i rappresentanti della UIL, della CGIL e della Lega delle Autonomie Locali, e il responsabile Mezzogiorno dell´Idv Marco Esposito.
Pur non potendo essere presenti all´incontro, hanno aderito al Tavolo, tra gli altri, il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Nicola Mancino, i parlamentari: Emerenzio Barbieri, Giuliano Barbolini, Rocco Buttiglione, Massimo Calearo Ciman, Cinzia Capano, Marco Causi, Andrea Cozzolino, Emilia Grazia De Biasi, Nunzia De Girolamo, Oriano Giovanelli, Pia Locatelli, Erminia Mazzoni, Gianni Pittella, Nino Randazzo, Amalia Schirru, Bruno Tabacci, Michele Vietti e il responsabile Mezzogiorno del Pd Umberto Ranieri. Tra le adesioni non politiche il presidente della SVIMEZ Nino Novacco, il presidente dell´Istituto Banco di Napoli Fondazione Adriano Giannola, il Presidente dell´Unione degli Industriali di Napoli Gianni Lettieri.
"La Fondazione- dichiara Lucia Valenzi – con la proposta di creare il Tavolo permanente sul Mezzogiorno vuole offrire un’occasione di elaborazione politica e progettuale che va al di là dei partiti supportando i parlamentari anche con studi e ricerche. Il Mezzogiorno ha bisogno di un nuovo impegno civile e noi nel nostro piccolo vogliamo provare a fare la nostra parte. Dopo il lancio della Fondazione del 15 novembre con il Presidente della Repubblica Napolitano vogliamo operare nello spirito costruttivo che ha sempre animato mio padre, e non è un caso che una delle prime iniziative sia la nascita del Tavolo."

La Fondazione Valenzi

Costituita nel maggio 2009 dai figli di Valenzi Lucia e Marco che ne sono anche rispettivamente il Presidente e Vicepresidente, la Fondazione nasce con l´obiettivo di tutelare e consolidare il patrimonio culturale e politico di Maurizio Valenzi e di creare a Napoli un´istituzione internazionale, non schierata politicamente, attiva nella cultura e nel sociale.
Sono coinvolte negli organi della Fondazione personalità italiane e straniere della politica, della cultura e dell´imprenditoria, attraverso il Comitato d´Onore, il Comitato di Indirizzo ed i Comitati Scientifici. Segretario Generale è Roberto Race, Vice Segretari Generali Luca Borriello e Alessandro Nardi, Tesoriere Luigi Caputo, Coordinatore delle attività Salvatore Velotti, Responsabile delle attività culturali Gina Annunziata e Responsabile affari europei Emilia Belfiore.

Hanno aderito al Comitato d´Onore i Presidenti Emeriti della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e Francesco Cossiga, l´Ambasciatore del Cile negli USA Josè Goni Carrasco, l´ex Ministro della Cultura e dell´Educazione della Repubblica Francese Jack Lang, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Nicola Mancino, l´ex Presidente della Commissione Europea e già Presidente del Consiglio Romano Prodi, il Principe Amedeo di Savoia, il Sottosegretario al Ministero degli Esteri Vincenzo Scotti, l´Arcivescovo Metropolita di Napoli Cardinale Crescenzio Sepe, l´ex Presidente del Parlamento Europeo e Presidente Onorario della Fondation pour la Mémoire de la Shoah Simone Veil e il presidente della Commissione Vigilanza Rai Sergio Zavoli.